Primo piano

  • Camion nel mirino della criminalità

    Camion nel mirino della criminalità

    Il TT Club e Bsi hanno redatto un rapporto sui furti e le rapine nel trasporto e nella logistica in tutto il mondo. Per quanto riguarda l'Europa, la gran parte degli attacchi avviene nei confronti dei veicoli industriali.

Podcast K44

Normativa

La Spezia chiede 12 milioni al terminal container


Nelle scorse settimane, il Comune della Spezia ha avviato una crociata contro il La Spezia Container Terminal, partendo dal licenziamento di un'impiegata causata, secondo quando ha dichiarato la società terminalista, dalla riorganizzazione dell'ufficio doganale dell'impianto. Dopo avere saputo del provvedimento, il sindaco Pierluigi Peracchini (con precedenti di sindacalista della Cisl ed eletto nel 2017 in una coalizione del centro-destra) ha prima contestato la decisione della società del Gruppo Contship, poi ha disertato la cerimonia degli auguri di fine d'anno al terminal e infine dichiarato che il licenziamento avrebbe potuto compromettere l'accordo per l'espansione del terminal. Quest'ultima dichiarazione ha "sconcertato" gli agenti marittimi che temono un conflitto che possa compromettere lo sviluppo del porto.
Ma il sindaco non si è fermato alle dichiarazioni e ha esordito nel 2020 con un provvedimento ben più concreto: la richiesta alla società terminalista di Contship di ben dodici milioni di euro come pagamento dell'Ici e dell'Imu, compresi gli arretrati. Lo afferma un articolo del giornale locale Città della Spezia, aggiungendo che il conto è arrivato anche alla Terminal del Golfo (senza precisare l'importo) e perfino alla Marina Militare, che dovrebbe pagare quattro milioni e mezzo per l'Arsenale.
Il provvedimento si basa su una sentenza del 12 aprile 2019, con cui la Corte di Cassazione ha dichiarato legittima la richiesta del pagamento delle due imposte per le aree scoperte demaniali affidate in concessione e potenzialmente fonti di reddito, quindi non inquadrabili nella categoria E/1 degli immobili esenti. Questa sentenza è sorta da un ricorso avviato (e perso) dall'allora Vte (Ora Psa Pra') contro il Comune di Genova, che chiede al terminalista il pagamento delle imposte dal 2004 al 2006. Anche i concessionari di Trieste si trovano in una posizione simile e nei giorni scorsi la Finanza ha avviato un procedimento per il pagamento di 1,3 milioni d'Imu

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

  • Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Gasolio troppo caro, mancanza di aree di sosta per riposare e controlli su strada da parte della Polizia che si traducono nel pagamento di tangenti: questi sono i motivi che hanno spinto migliaia di autisti di camion senegalesi a spegnere i motori il 19 febbraio 2020.

Logistica

  • Come scegliere le mascere contro coronavirus nella logistica

    Come scegliere le mascere contro coronavirus nella logistica

    L’autotrasporto delle merci e la logistica sono attività interessate dalla misure di prevenzione da prendere nelle aree interessate dall’epidemia del virus 2019-nCoV. Tra i dispositivi da usare ci sono anche le mascherine. Ma bisogna scegliere quelle adatte e usarle nel modo adeguato.

Mare

  • Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    La compagnia marittima francese Cma Cgm ha ridotto le partenze di portacontainer dalla Cina a causa del coronavirus e alcune di queste coinvolgono anche i porti italiani. La compagnia francese mette in guardia anche sulle criticità legate ai container refeer nel Paese asiatico.