Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Il cargo Ezadeen trainato verso Corigliano Calabro


    Non era mai successo finora che due mercantili così grandi e carichi di uomini (quasi ottocento sulla Blue Sky M e 470 sulla Ezadeen) potessero arrivare nel cuore del Mediterraneo, per essere abbandonati dall'equipaggio. Una situazione aggravata dalle pessime condizioni meteo, che aumentato i rischi di naufragio. Solo la grande professionalità e il coraggio degli uomini dell'Aeronautica Militare, della Marina Militare e della Guardia Costiera hanno evitato due catastrofi del mare, che avrebbero potuto uccidere centinaia di persone, tra cui numerosi bambini.
    L'allarme è scattato nel pomeriggio del primo dicembre 2015, quando le Autorità italiane si sono rese conto che la nave era completamente alla deriva a quaranta miglia dalle coste pugliesi, con i motori fermi a causa dell'esaurimento del carburante e in un mare in tempesta. È intervenuta subito una nave islandese che opera nell'ambito della missione Frontex, che ha preso il cargo al traino, ma non ha potuto inviare personale a bordo a causa delle pessime condizioni meteo. Quindi, le Autorità italiane hanno attuato la stessa procedura usata con successo per la Blue Sky M, ossia calare uomini della Guardia Costiera da un elicottero dell'aeronautica militare.
    Quando sono giunti a bordo, i sei uomini hanno contato circa 470 profughi completamente abbandonati a se stessi, tra cui numerose donne e bambini, perché l'equipaggio aveva abbandonato la nave, lasciandola con il pilota automatico, fino a quando non si è esaurito il carburante. Inizialmente, le Autorità decisero di portare il mercantile nel porto di Crotone, ma poi è stato dirottato a Corigliano Calabro, a causa delle cattive condizioni del mare che rendono pericolose le manovre di attracco sul versante ionico.
    La Ezadeen (IMO 6614279) è un cargo specializzato nel trasporto di animali vivi, varato in Germania nel 1966 e con bandiera della Sierra Leone dall'ottobre 2010. Secondo marhisdata.nl, la nave è gestita dall'ottobre 2010 da una società libanese, la Uni Marine Management con sede a Tripoli, ed appartiene a Youssef Mohamad Lebbadi di Tartous. Marinetraffic.com registra come ultimo scalo della Ezadeen il porto di Famagosta (Cipro turca), dove è stata localizzata il 19 dicembre 2014, proveniente da Tartous, in Siria (dove era registrata l'11 ottobre 2014) e diretta allo scalo francese di Sete.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto: Evangelos Patsis/Marine Trafic

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Unatras vuole incontrare il ministro dei Trasporti

    Unatras vuole incontrare il ministro dei Trasporti

    L’unione dell’autotrasporto Unatras chiede al ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini, di aprire un Tavolo di confronto per individuare le questioni più urgenti su cui intervenire, tra cui i recenti ostacoli apparsi in Germania e Austria.

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider