Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Chiesto rinvio a giudizio per incendio al Norman Atlantic


    Nella notte tra il 27 e il 28 dicembre 2014 un incendio scaturì dai garage del traghetto Norman Atlantic mentre stava navigando al largo delle coste albanesi. La violenza delle fiamme e le cattive condizioni del mare richiesero un complesso intervento di salvataggio, che però non salvò la vita di 32 persone: i morti accertati però sono solo dodici, mentre altri diciannove corpi non furono mai trovati, perché dispersi in mare. Il relitto della nave venne prima rimorchiato a Brindisi e poi a Bari, dove la Procura aprì una lunga indagine, terminata nell'aprile del 2018. Alla fine di dicembre 2018, i due pm Ettore Cardinali e Federico Perrone Capano hanno chiesto il rinvio a giudizio per trenta indagati e due società. Tra questi ci sono il legale rappresentante della società Visemar proprietaria della nave, i due legali rappresentanti dell'Anek Lines, che la gestiva tramite noleggio, il comandante e 26 membri dell'equipaggio, mentre le due società sono le stesse Visemar e Anek Lines. Le accuse sono, a vario titolo, di cooperazione colposa in naufragio, omicidio colposo e lesioni colpose plurime oltre a numerose violazioni sulla sicurezza e al codice della navigazione.
    La lunga indagine ha richiesto un incidente probatorio di due anni, con numerose ispezioni sul relitto. Nella ricostruzione dei fatti, gli inquirenti hanno stabilito che le fiamme sono scaturite da un autoarticolato frigorifero caricato sul ponte 4. Già sulle modalità di carico ci sarebbero state gravi negligenze, perché i 128 veicoli industriali, di cui circa sessanta con impianto frigorifero, sarebbero stati caricati senza un programma, cioè senza considerare le distanze di sicurezza e la disposizione delle prese elettriche per i frigoriferi. La relazione dei periti del Tribunale indica che nel solo ponte 4 c'erano 43 veicoli refrigerati, a fronte della disponibilità di sole 40 prese elettriche. Quindi, alcuni autisti avrebbero lasciato accesi i motori dei refrigeratori, aumentando così il rischio d'incendio.
    Gli inquirenti hanno rilevato anche gravi carenze nella fase successiva alla scoperta dell'incendio e in quella dei soccorsi. L'allarme è stato lanciato venti minuti dopo il primo avvistamento di fumo, quando l'incendio si era propagato negli altri ponti. Ad aggravare il naufragio ci sarebbero anche problemi tecnici, come un black out elettrico e un impianto antincendio mal progettato (anche se a norma), e alcuni errori, come l'avvio del sistema estinguente sul ponte sbagliato e comunque tardivo. La relazione afferma anche che solo tre componenti su diciannove delle squadre antincendio e di emergenza rispettarono il loro incarico. Infine, sei membri dell'equipaggio avrebbero abbandonato la nave prima di avere messo in salvo tutti i passeggeri.
    Ora il giudice per l'udienza preliminare di Bari deve stabilire chi sarà effettivamente rinviato a giudizio, ma gli avvocati di parte civile temono che ci vorrà almeno un anno per avviare il processo. Se così fosse, potrebbe entrare in vigore la prescrizione di sette anni e mezzo per alcuni reati ritenuti minori, che potrebbero così decadere prima di un eventuale dibattimento in Cassazione.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Cambianica ha ampliato e rinnovato la sede
    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

TECNICA

Il camion paga da solo il rifornimento di gasolio

TECNICA

Citroën presenta un microvan elettrico per l’ultimo miglio

TECNICA

Nasce il gemello digitale del container aereo

TECNICA

Iveco rinnova i camion per l’edilizia
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Come l’aumento dell’inflazione potrà colpire il trasporto

LOGISTICA

Amazon aprirà smistamento a Venezia

LOGISTICA

K44 podcast: presente e futuro del biometano liquefatto

LOGISTICA

Logista aprirà una logistica ad Anagni per Terzia

LOGISTICA

La piattaforma logistica ospiterà anche l’arte urbana
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

L’autostrada A12 riapre ai camion tra Sestri Levante e Lavagna

CAMIONSFERA

Karsten Beier respinge in Tribunale le accuse di sfruttamento autisti

CAMIONSFERA

L’Austria potenzia la Westbahn a partire dal nodo saturo di Linz

CAMIONSFERA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

CAMIONSFERA

Camionista arrestato per furto di gasolio

CAMIONSFERA

A12 chiusa ai camion tra Lavagna e Sestri Levante

CAMIONSFERA

In Danimarca inizia un importante processo sullo sfruttamento di autisti

CAMIONSFERA

Divieti straordinari per camion sull’A22 a maggio e giugno

CAMIONSFERA

Finanza scopre un traffico di ricambi camion contraffatti

CAMIONSFERA

Un nastro giallo sul retrovisore per ringraziare i camionisti

CAMIONSFERA

Controlli europei sui camion dal 10 al 16 maggio

CAMIONSFERA

Tornano i divieti di circolazione festivi per i camion

CAMIONSFERA

K44 podcast: l’autotrasporto conta sul camion usato

CAMIONSFERA

Nuova proroga per l’Autobrennero, ma è stallo sulla concessione

CAMIONSFERA

La Camera acquisisce un esposto sulle autostrade liguri
previous arrow
next arrow
Slider