Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Previsioni positive per l’immobiliare logistico


La logistica anche nel 2020 continuerà a garantire soddisfazioni agli investitori del mercato immobiliare e non a caso un nuovo fondo dedicato a questo segmento ha deciso di affacciarsi al mercato italiano. La previsione arriva dall'ultima ricerca di Nuveen Real Estate, una delle più grandi società al mondo attiva nella gestione degli investimenti immobiliari, secondo cui il settore logistico, da molti considerato uno dei più promettenti, crescerà ulteriormente nei mercati che in precedenza erano considerati secondari come Siviglia, Genova, Erfurt, Tolosa o Linz, grazie alla diffusione dell'e-commerce dalle grandi città ai centri più piccoli. Molti investitori stanno aumentando la loro esposizione nella logistica, puntando a un 20% del portafoglio; la costruzione di nuovi spazi si mantiene su livelli importanti ma adeguati, determinando il formarsi di una coda di acquirenti che cercano di entrare nel mercato, sostenendone quindi i valori.
Mario Pellò, vertice in Italia di Nuveen Real Estate, ha affermato: "La logistica è sicuramente uno dei segmenti che offrono le prospettive più interessanti per l'Italia. Per quanto riguarda il retail, la penetrazione di internet, ancora relativamente bassa rispetto ad altri paesi europei, ha dei risvolti anche positivi per il nostro Paese. Da una parte pone infatti il settore retail al riparo da una migrazione troppo rapida verso l'online e dall'altro sostiene lo sviluppo del settore logistico, che naturalmente cresce di pari passo con la diffusione dell'e-commerce".
Che in Italia il settore immobiliare logistico si riconfermi "un asset class dal grande potenziale, soprattutto in prossimità dei grandi centri cittadini" lo sostiene anche l'advisor World Capital nell'ultima indagine di mercato intitolata Logistica: uno sguardo al futuro. Secondo gli esperti di mercato negli ultimi anni la tendenza della domanda è quella di orientarsi su immobili moderni, progettati in un'ottica di risparmio dei consumi e di efficienza energetica. Il 63% degli intervistati da World Capital ha indicato l'efficienza energetica come aspetto più importante per la costruzione di un nuovo immobile logistico.
In generale, tra le caratteristiche principali che un capannone deve avere per definirsi sostenibile si trovano: certificazione Leed (strumento di valutazione che certifica il grado di prestazione degli edifici sostenibili), impianti a temperatura controllata, pannelli fotovoltaici (sia come fonte di energia rinnovabile, ma anche per una riduzione del consumo di energia elettrica), sistemi a basso consumo come illuminazione a Led o lampadine Tp e aumento dei parcheggi destinati ai veicoli elettrici. "Il sentiment attuale della logistica italiana è quello di un ammodernamento degli edifici per rispondere al meglio alle nuove esigenze del mercato", spiega Andrea Faini, amministratore delegato di World Capital. "Efficienza energetica e sostenibilità sono le tematiche più discusse e con un notevole impatto sugli immobili logistici, questo perché negli ultimi anni la tendenza dei conduttori è quella di prestare particolare attenzione alle spese di gestione".
A dicembre 2019, Bnp Paribas Reim ha reso noto di aver concluso, per conto dell'Eurozone Logistics Fund, due nuove acquisizioni di piattaforme logistiche di grado energetico A. La prima è situata nell'area logistica di Milano, a Liscate. Si tratta di un magazzino realizzato nel 2017 con una superficie totale di circa 15mila metri quadrati, che è interamente locato a una società di logistica italiana (Multilogistics) con una durata contrattuale garantita di 6,5 anni. Il secondo immobile è situato ad Amblainville, nell'area logistica di Parigi. Queste due transazioni presentano un valore complessivo di circa 85 milioni di euro. Lucas Despretz, Fund Advisor di ELF, ha commentato: "Queste due acquisizioni off-market contribuiscono a diversificare il portfolio da un punto di vista geografico. Quella di Liscate rappresenta, infatti, la prima transazione del fondo in Italia, mentre Amblainville è la seconda realizzata in Francia. Il portfolio del fondo è adesso composto da 7 asset a reddito e dovrebbe continuare a espandersi entro la fine dell'anno".

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Autotrasporto

  • Prosegue il braccio di ferro su deroghe ai tempi di guida

    Prosegue il braccio di ferro su deroghe ai tempi di guida

    La ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, è stretta nella morsa tra la richiesta di derogare le norme sui tempi di guida degli autisti di veicoli industriali provenienti dalle associazioni dell’autotrasporto e la dura opposizione dei sindacati.

Logistica

Mare