Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

In vigore gli Incoterms 2020


Tra le condizioni regolate dagli Incoterms ci sono anche quelle relative alla consegna della merce, soprattutto per quanto riguarda le responsabilità, le spese e i rischi in carico al venditore o al compratore nel caso di transazioni internazionali. Quindi, pur non essendo una regolamentazione del trasporto, questa disciplina coinvolge gli operatori della movimentazione delle merci. Il 1° gennaio 2020 sono entrati in vigore gli aggiornamenti introdotti dalla Camera di Commercio Internazionale, alla cui redazione ha collaborato anche Fedespedi. La federazione degli spedizionieri si è dedicata soprattutto alla revisione della clausola EXW, per superare i problemi riscontrati nella sua applicazione col fine di evitarne l'abrogazione. In una nota, Fedespedi comunica che i termini restano undici ed è stato rinominato il DAT, che diventa DPU (Delivered at Place Unloaded). Resta anche la netta divisione tra i termini da usare per il trasporto marittimo (compreso quello in vie navigabili interne) e per le altre modalità di trasporto ( FAS, FOB, CFR, CIF nel primo caso e EXW, FCA, CPT, CIP, DAP, DPU, DDP nel secondo).
Fedespedi segnala dieci novità importanti per gli spedizionieri:

  • nuovo ordine della struttura interna, mettendo in evidenza tra i primi articoli quelli relativi alla consegna e al rischio
  • nuova presentazione orizzontale che raggruppa i dieci articoli di ogni regola
  • maggiore enfasi all'introduzione, chiarendo l'ambito di applicazione degli Incoterms
  • ampliamento delle note splicative
  • nuovo articolo sulle spese
  • introduzione del trasporto con propri mezzi
  • nuovi adempimenti sulla sicurezza
  • variazione del nome DAT in DPU, precisando che il luogo di destinazione può essere di qualsiasi tipo e non solo terminal
  • cambiamento della copertura assicurativa nel CIP
  • possibilità di vendita FCA con trasporto marittimo svolta con la possibilità di far rilasciare al venditore una polizza di carico con annotazione di messa a bordo.

Fedespedi raccomanda che quando le parti incorporano gli Incoterms nel loro contratto precisino in modo esplicito quale edizione intendono usare, perché le nuove norme non abrogano quelle precedenti. Se non è precisata l'edizione, si considerano le norme contemporanee. La federazione raccomanda anche l'indicazione precisa del luogo di consegna della merce. Il testo ufficiale è quello inglese e Fedespedi ha un'edizione bilingue, con traduzione in italiano.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 Podcast: Covid-19 visto dall’autotrasporto del sud

    K44 Podcast: Covid-19 visto dall’autotrasporto del sud

    Il podcast K44 La voce del trasporto racconta in questo episodio come un autotrasportatore artigianale pugliese ha vissuto la prima fase della pandemia di coronavirus, tra difficoltà a trovare le protezioni ai maggiori costi per la sicurezza fino ai ritardi nei pagamenti.

Logistica

  • Lannutti acquista 60mila mq a Fossano per logistica

    Lannutti acquista 60mila mq a Fossano per logistica

    La società di logistica e autotrasporto Lannutti ha concluso l’acquisizione dell’ex stabilimento Michelin di Fossano, in provincia di Cuneo, per servire l’intera provincia. L’impianto è già raccordato alla ferrovia.

Mare