Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Il 20 agosto 2020 entrerà in vigore il primo Regolamento della riforma europea dell’autotrasporto e l’associazione degli autotrasportatori rumena Untrr chiede all’UE chiarimenti sul rientro degli autisti.

Podcast K44

Normativa

Nuovo orario di lavoro previsto dal rinnovo CCNL


L'articolo nove del rinnovo del CCNL tratta dell'orario di rinnovo per il personale non viaggiante che opera nella logistica, nel trasporto delle merci e nelle spedizioni. La durata del lavoro ordinario è di 39 ore settimanali, che si calcolano in quattro mesi e al netto delle giornate non lavorate ma retribuite. Se si eccede il limite delle 39 settimanali ore in quattro mesi, le ore eccedenti vanno calcolate come prestazione straordinaria. In tutti i casi, la durata media della settimana lavorativa non può superare le 48 ore (calcolate sempre in un periodo di quattro mesi), al netto delle giornate non lavorate ma retribuite.
Le 39 ore settimanali ordinarie si possono distribuire su cinque o sei giorni e il giorno di riposo coincide di norma con la domenica. Se l'orario di lavoro è distribuito su sei giorni, le ore di lavoro prestate il sabato beneficiano di una maggiorazione del venti percento, mentre quelle della domenica (quando non è prevista come riposo) hanno una maggiorazione del 35%, per un massimo di 26 settimane in un anno. Questo limite può cambiare con accordi stipulati tra sindacati e imprese. Il testo dell'accordo prevede modifiche concordate tra sindacati e aziende per ripartire l'orario di lavoro settimanale su quattro giornate, con possibilità di giornate lavorative di dieci ore (la decima viene calcolata come straordinario).
La prestazione di lavoro giornaliera si può articolare tra un minimo di sei ore di orario continuativo a un massimo di nove ore distribuite su un nastro di dodici ore, che si deve frazionare una sola volta per la pausa pranzo. In tutti i casi, la prestazione settimanale non può essere inferiore a trenta ore.
I lavoratori qualificati notturni che operano in turni continui avvicendatati di 24 ore non possono svolgere turni maggiori di otto ore e hanno una riduzione dell'orario di lavoro di 15 minuti. I lavoratori che svolgono turni continuativi, avvicendati e/o sfalsati con orario continuato mantengono la normale durata dell'orario settimanale, ma in ogni turno di otto ore hanno diritto a una pausa retribuita di 15 minuti.
La pausa per il pranzo, non retribuita, può variare da 30 a 120 minuti, ma può essere estesa a 180 minuti tramite accordi con i sindacati territoriali. In questo caso, il lavoratore ha diritto a un aumento, a titolo di orario disagiato, del dieci percento della retribuzione oraria per il periodo di maggiore estensione della pausa; come alternativa, può ottenere due ore al mese di permesso retribuito.
Il contratto prevede alcune forme di flessibilità, con una diversa programmazione che però si potrà attuare al massimo per quattro settimane in un anno e comporterà un'indennità di disagio di 50 euro per ogni settimana. La nuova programmazione dovrà essere comunicata al lavoratore e al sindacato almeno una settimana prima della sua applicazione. L'azienda potrà anche chiedere prestazioni lavorative in orari diversi da quelli stabiliti dal normale orario di lavoro, purché siano collocate in calendari quadrimestrali. In questo caso, il lavoratore ottiene un'indennità pari a otto euro per giornata di flessibilità.
In aggiunta alle ore spettanti per le festività abolite il contratto riconosce 40 ore annuali divise in cinque gruppi di otto ore, che si possono usare tramite permessi individuali e/o collettivi retribuiti sulla base dell'anno di servizio o sua frazione.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 videocast: il fattore uomo nella guida del camion

    K44 videocast: il fattore uomo nella guida del camion

    Quanto è importante l’autista nella guida di un veicolo industriale sempre più infarcito di tecnologia? Ne parla questo episodio del videocast K44 Risponde con l’autotrasportatore romagnolo Gianluca Capelli, che spiega anche l’importanza di un buon autista per ridurre i costi d’esercizio.

Logistica

  • L’impatto del coronavirus sulle attività logistiche

    L’impatto del coronavirus sulle attività logistiche

    La società immobiliare logistica World Capital ha svolto un’indagine tra gli operatori italiani della logistica per stimare l’impatto dell'emergenza Covid-19 sulle loro attività. Il 42% ha subito seri problemi di rifornimento del flusso delle merci per la riduzione dei lavoratori.

Mare

  • Morto Luigi Salvati ex dirigente del porto della Spezia

    Morto Luigi Salvati ex dirigente del porto della Spezia

    Il 28 settembre 2020 è giunta la notizia della scomparsa di Luigi Salvati, considerato uno dei protagonisti dello sviluppo del porto di La Spezia. È stato segretario generale dell’Autorità portuale e direttore dell'Azienda Mezzi Meccanici.