Array ( [0] => 24 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

Pedaggio ridotto sulla Brebemi per camion a gas

Tutti i veicoli, compresi quelli pesanti, alimentati con gas naturale liquefatto o compresso, oppure con trazione elettrica, che dal 15 giugno 2020 percorrono l’autostrada A35 Milano-Brescia e la Tangenziale Est Esterna di Milano A58 beneficiano di uno sconto sul pedaggio del 30%. Lo ha annunciato la società autostradale Brebemi, nell’ambito dell’iniziativa Sconti Veicoli Green A35-A58. Per beneficiare dello sconto, i veicoli devono montare il Telepass e devono chiedere l’attivazione tramite email, fax o recandosi al punto d’assistenza di Treviglio. Questa sconto, precisa la società autostradale, non si può cumulare con altre agevolazioni e non è retroattivo.

Questa iniziativa ha raccolto l’apprezzamento degli autotrasportatori e dei costruttori di veicoli. “Finalmente anche in Italia si avviano iniziative che fanno leva sulle tariffe autostradali per premiare chi utilizza i veicoli a minore impatto ambientale e lo si fa su arterie di trasporto così rilevanti dal punto di vista economico e sociale”, commenta Thomas Baumgartner, presidente di Anita, ricordando l’estensione fino al 2023 decisa nei giorni scorsi dal Parlamento tedesco per i camion alimentati a gas naturale. Baumgartner ha anche ricordato che l’associazione ha chiesto al Governo italiano l’esonero del pagamento dei pedaggi autostradali da marzo a maggio per affrontare l’emergenza Covid-19.

Domenico De Rosa, amministratore delegato della Smet confida che “questo sia solo l’inizio di una serie di incentivi per la mobilità sostenibile. Questa riduzione deve essere il primo passo verso l’eliminazione del pedaggio per i mezzi green su tutta la rete autostradale italiana, alla stregua di quanto già avviene in Germania e in altri paesi del Nord Europa”. La Smet è stata una delle prime imprese italiane ad adottare veicoli industriali a Gnl: il primo esemplare è arrivato nel 2014 e oggi il 30% del parco usa questo carburante. De Rosa ha dichiarato che entro il 2022 l’azienda userà solo veicoli ad alimentazione alternativa al gasolio, tra cui quelli elettrici.

Anche Iveco, primo produttore europeo di veicoli a gas naturale liquefatto, apprezza l’iniziativa della Brebemi: “Sempre di più si sta arrivando alla consapevolezza che l’evoluzione del settore del trasporto e della logistica debba necessariamente passare per una evoluzione del parco mezzi e delle soluzioni di trasporto che garantiscano una sostenibilità ambientale”, afferma Fabrizio Buffa, Iveco Gas Business Development Manager. “Questa iniziativa si muove proprio in questo senso ed è un passo importante per l’incentivazione al cambiamento a conferma che la transizione energetica verso il gas naturale liquefatto è la strada giusta da percorrere per la creazione di un ecosistema sostenibile nel settore dei trasporti che funzioni per tutti – persone, aziende e natura”.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Secondo indiscrezioni provenienti dalla Francia, sei Paesi comunitari stanno presentando ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità, che riforma l’autotrasporto internazionale.

Logistica

  • Arcese potenzia la logistica in Romania

    Arcese potenzia la logistica in Romania

    La filiale rumena di Arcese Trasporti ha affittato una piattaforma logistica di 6500 metri quadrati nel parco logistico WDP di Dragomirești, dove è già presente con un impianto di 4500 metri quadrati.

Mare

  • Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Il Gruppo Grendi aumenta la frequenza della rotta per rotabili tra Marina di Carrara e Cagliari e conferma l'investimento sulla piattaforma logistica di Olbia, che si affianca a quelle di Cagliari e Sassari.