Array ( [0] => 24 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Maersk sperimenta la petroliera a vela


Vecchie invenzioni per moderne esigenze. Sembra questo il presupposto della sperimentazione che la compagnia di navigazione Maersk inizierà a partire dalla prima metà del 2018. Infatti, con l'obiettivo di migliorare l'impatto ambientale delle sue attività, Maersk ha deciso d'impiegare una tecnologia degli anni Venti, realizzata dall'ingegnere tedesco Anton Flettner: le vele rotanti.
Si tratta di due rotori metallici di forma cilindrica alti trenta metri e del diametro di cinque, installati sul ponte della nave e che ruotano grazie all'utilizzo di un motore elettrico. L'interazione tra il movimento dei cilindri e la forza del vento fornisce una ulteriore forza propulsiva, che consente al natante di proceder risparmiando energia e diminuendo le emissioni nocive.
La base di questa innovazione è la legge fisica denominata "effetto Magnus" (dal suo scopritore Gustav Magnus), per cui un corpo rotante (i cilindri) investito da una corrente d'aria (il vento) genera una zona di bassa pressione da un lato e di alta pressione dall'altro. Questa differenza crea una forza di spinta perpendicolare alla direzione del flusso del vento e fa in modo che l'aria spinga il cilindro con una energia superiore a quella impiegata per la rotazione, il cui senso può essere modificato – per mantenere la rotta – secondo la direzione del vento.

{youtube}kDyBrSW1_Og{/youtube}
Per far girare i rotori sono richiesti 50 chilowatt di energia e in condizioni favorevoli di vento ognuno di essi può produrre l'equivalente di 3 megawatt di potenza, che comporta – secondo i tecnici – un risparmio di carburante tra il sette e il dieci percento, pari a circa 1000 tonnellate l'anno. Le vele cilindriche saranno installate su una nave cisterna Maersk lunga 240 metri, grazie al supporto di Norsepower, una società finlandese specializzata nella produzione dei rotori e in seguito avrà inizio la fase di test, che si concluderà alla fine dell'anno 2019.

Davide Debernardi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    Cinque sigle dell’autotrasporto chiedono un incontro al Governo per affrontare i problemi degli autotrasportatori dell’acciaio che lavorano con l’ArcelorMittal, soprattutto il ritardo dei pagamenti e la revisione delle condizioni contrattuali.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.