Array ( [0] => 24 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Furgoni elettrici Amazon in strada nel 2021

Nel 2019, Amazon annunciò un ordine di 100mila furgoni elettrici progettati e costruiti per lei dalla start-up statunitense Rivian nello stabilimento di Normal, Illinois. A febbraio 2020, il colosso dell'e-commerce ha diffuso un aggiornamento di questo progetto, che pare già una fase avanzata, tanto che la stessa società dichiara che i primi esemplari saranno operativi nel 2021. Lo sviluppo sta avvenendo a Plymouth, cittadina a pochi chilometri da Detroit, e deriva da una ricerca durata diciotto mesi da parte di un team di Amazon per valutare le caratteristiche del furgone elettrico adatto alle sue attività di consegna nell'ultimo miglio. Oltre alla trazione elettrica, i furgoni di Amazon devono assicurare la sicurezza dell'autista e ovviamente sono dotati delle più recenti tecnologie per l'assistenza alla guida, oltre che di un design originale.

I furgoni saranno realizzati in tre diverse dimensioni e saranno equipaggiati con batterie, anch'esse di taglia diversa secondo il percorso della consegna. La progettazione si avvale anche delle indicazioni degli autisti che oggi svolgono le consegne per Amazon sull'accesso e uscita dall'abitacolo e dal vano di carico e sulla disposizione del posto di guida e alcuni di loro stanno sperimentando le soluzioni ideate da Rivian in un ambiente di realtà virtuale. Tra gli equipaggiamenti previsti per il furgone, che avrà trazione integrale, ci sono la frenata automatica d'emergenza, l'assistenza per il mantenimento della corsia, un sistema di allerta per i pedoni, il riconoscimento del traffico e un avviso se il conducente è distratto. La plancia sarà digitale, formata da un grande schermo centrale connesso al sistema di gestione logistica di Amazon, che indicherà al conducente i punti di scarico e il percorso per raggiungerli. Sui furgoni sarà installato anche l'assistente vocale Alexa, che permetterà ai conducenti di chiedere informazioni o attivare alcuni comandi in modalità vocale, sia dal posto di guida, sia dal vano di carico.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it  


Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    Questo episodio del podcast K44 La Voce del trasporto parla di come sta cambiando la formazione erogata agli autisti per la guida economica durante l’emergenza della Covid-19. Anche in questo campo avanza la digitalizzazione.

Logistica

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …

Mare

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …