Array ( [0] => 14 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

Hupac aumenta fatturato nel 2018


L'incremento del traffico del 21,4% avvenuto nel 2018 ha causato un aumento del fatturato del 19,4%, portandolo a 579,7 milioni di franchi svizzeri, pari a 502,1 milioni di euro. In una nota, la società intermodale svizzera scrive che "i principali fattori per questa crescita straordinaria sono stati lo sviluppo positivo del core business del trasporto combinato attraverso la Svizzera, l'acquisizione dell'operatore marittimo Ers Railways e l'assenza dell'effetto negativo di Rastatt dell'anno precedente". Scende però il risultato d'esercizio del 29,1%, toccando 7,9 milioni franchi (6,8 milioni), a causa da effetti straordinari tra cui spicca l'ammortamento di goodwill sulle acquisizioni. Comunque Hupac ritiene questo risultato "soddisfacente".
Nel 2018, la società svizzera ha avviato un nuovo settore di attività, il trasporto marittimo interno, attuato dalla divisione Maritime Logistics e avviato proprio dall'acquisizione di Ers Railways. Nel comunicato Hupac spiega che questo è "un segmento che negli ultimi anni ha registrato una crescita significativa e che ha un buon potenziale anche in futuro, poiché la globalizzazione continua a richiedere reti di trasporto performanti tra i porti e l'hinterland". Per il futuro di questa società, Hupac precisa che "mentre oggi Ers Railways si concentra sui collegamenti domestici in Germania, in futuro l'offerta di servizi sarà estesa anche ai porti occidentali".
Hupac ha annunciato anche una novità che riguarda l'Italia: dal 13 giufno 2019 aumenterà la rotazione settimanale del servizio ferroviario tra Brescia e Rotterdam, portandole da tre a quattro, mentre dal 26 aprile il capolinea nello scalo olandese sarà spostato dal terminal C.Ro al Rail Service Center.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Secondo indiscrezioni provenienti dalla Francia, sei Paesi comunitari stanno presentando ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità, che riforma l’autotrasporto internazionale.

Logistica

  • Arcese potenzia la logistica in Romania

    Arcese potenzia la logistica in Romania

    La filiale rumena di Arcese Trasporti ha affittato una piattaforma logistica di 6500 metri quadrati nel parco logistico WDP di Dragomirești, dove è già presente con un impianto di 4500 metri quadrati.

Mare

  • Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Il Gruppo Grendi aumenta la frequenza della rotta per rotabili tra Marina di Carrara e Cagliari e conferma l'investimento sulla piattaforma logistica di Olbia, che si affianca a quelle di Cagliari e Sassari.