Array ( [0] => 12 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Nuova tappa per il tunnel del Brennero


Un altro passo avanti per la galleria ferroviaria di base del Brennero. Dopo che nel dicembre scorso si era scenograficamente aperto il portale sud a Fortezza, quindi in Italia, ora un altro traguardo è stato raggiunto nel principale cantiere aperto in territorio austriaco. Nel lotto di costruzione Tulfes-Pfons è stato abbattuto l'ultimo diaframma con scavo in tradizionale, completando così tutto il corpo centrale dei lavori. Si tratta di un lotto molto articolato, suddiviso in varie opere per un totale di 42 chilometri di gallerie. Le prime due, rispettivamente di 3,5 e 2 km, collegano il tunnel di base con l'esistente circonvallazione merci di Innsbruck lunga circa 15 km aperta all'esercizio nel 1994, che evita ai treni diretti in Germania di attraversare lo scalo della capitale del Tirolo per imboccare direttamente la linea ferroviaria nella bassa valle dell'Inn (quadruplicata in variante nel 2012).
In parallelo alla galleria di circonvallazione è stato realizzato un cunicolo di soccorso, in modo da renderla adatta e sicura anche al transito di eventuali treni passeggeri. Il lotto Tulfes-Pfons si completa con la fermata di emergenza di Innsbruck nel punto di interconnessione e soprattutto il cunicolo esplorativo da Ahrental in direzione di Pfons, lungo 15 km e realizzato con scavo meccanizzato attraverso una fresa Tbm. Quest'ultima porzione del lotto è l'ultima ancora in costruzione e si prevede di completare i lavori ad agosto 2019, dopodiché la "talpa" verrà smantellata e segnerà la fine delle attività al rustico. I lavori nei cantieri di Tulfes-Pfons erano partiti nell'estate del 2014, assegnati all'Ati Strabag/Salini-Impregilo per un importo di 380 milioni di euro.
Il tunnel di base del Brennero è un complesso di gallerie lunghe 230 km, di questi ne sono già stati scavati 94 km. In fase avanzata sono i due lotti in territorio italiano, mentre si sono registrati ritardi nell'appaltare la tratta centrale austriaca, a nord del confine di stato. Salvo imprevisti di tipo tecnico, la nuova linea ferroviaria di base sotto il Brennero entrerà in esercizio nel 2027, stabilendo un nuovo primato mondiale in quanto sommando il tunnel con l'esistente circonvallazione di Innsbruck si avrà un unico attraversamento in sotterraneo lungo 64 km, destinato a restare forse per molti anni, un record imbattuto.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    Cinque sigle dell’autotrasporto chiedono un incontro al Governo per affrontare i problemi degli autotrasportatori dell’acciaio che lavorano con l’ArcelorMittal, soprattutto il ritardo dei pagamenti e la revisione delle condizioni contrattuali.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.