Array ( [0] => 26 )

Primo piano

  • Amazon Air acquista il primo aereo cargo

    Amazon Air acquista il primo aereo cargo

    Dopo avere noleggiato a caldo oltre ottanta apparecchi cargo, Amazon Air ha registrato negli Stati Uniti il primo Boeing B767-300 di proprietà, segnando così un altro passo nel trasporto in proprio delle spedizioni di commercio elettronico.

Podcast K44

Normativa

Locomotori tedeschi protestano a Berlino

Clamorosa protesta delle imprese ferroviarie private che operano in Germania contro il Governo federale. Non si era mai vista una manifestazione così eclatante e “rumorosa”. Al centro del contendere i contributi assegnati solo alle ferrovie federali Deutsche Bahn a compensazione dei danni economici in conseguenza della pandemia da Covid-19. Questo nonostante tutte le imprese ferroviarie merci, nessuna esclusa, siano state in prima fila anche durante i primi mesi dell’emergenza nel garantire un servizio di trasporto essenziale, si pensi solo al materiale sanitario, ma non solo.

Non è passata inosservata quindi la protesta promossa il 28 settembre 2020 da molte imprese, tra le quali Captrain, Sbb Cargo, TX Logistik, che hanno dato vita a un convoglio composto da 19 locomotive con le variopinte livree delle varie imprese. Questo treno multicolore lungo 400 metri ha percorso alcune linee interne della città di Berlino a trombe spiegate con l’obiettivo di transitare davanti al Bundestag, il Parlamento federale tedesco, mostrando anche sonoramente lo slogan della protesta “Hör das signal, Berlin”, vale a dire “Berlino, ascolta il segnale!”, insieme al titolo dato alla manifestazione: “100 per cento per l’impegno, 50 per cento di quote di mercato, 0 per cento di aiuti federali”.

In un suo post, Hans-Willem Vroon, direttore dell’olandese RailGood, ma con una forte vocazione europea, ha condensato il significato della protesta: “Non è giusto che gli aiuti statali post Covid per il sistema ferroviario siano dati solo a Deutsche Bahn e alle sue controllate commerciali. Questo sconvolge notevolmente le quote di mercato nelle ferrovie. A più lungo termine, questo può avere un effetto negativo sulla concorrenzialità del trasporto ferroviario. Questo aiuto statale non contribuisce quindi al cambiamento modale. Il trasporto merci su rotaia è un'attività commerciale. Lasciamo che il governo si concentri solo sulle infrastrutture, per renderle competitive e integrate, e si occupi di regolamenti efficaci e coerenti sui costi esterni del trasporto”.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Due gru ferroviarie al PSA Pra’

    Due gru ferroviarie al PSA Pra’

    Il terminal container PSA Pra’ del porto di Genova ha messo in servizio due gru di ferrovia, che hanno richiesto un investimento di sette milioni di euro. Contribuiscono ad aumentare il trasporto su rotaia dei contenitori.