Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Le alternative alla ferrovia del Reno sono molto care

    Nella migliore delle ipotesi l’allungamento di percorso per i treni merci è contenuto in 50 km, ma può raggiungere anche i 300 km. È il prezzo da pagare per evitare il transito della linea ferroviaria alla destra del Reno, nel cuore della Germania, chiusa dal 15 marzo 2021 in seguito a una frana di vaste proporzioni che ha interessato una lunga tratta. La colata di detriti dal fronte roccioso della montagna è avvenuta tra le località di Kamp-Bornhofen e Wellmich (Loreley) nella Renania-Palatinato. La linea chiusa per frana rientra nel Corridoio merci Reno-Alpi che rappresenta circa la metà del traffico commerciale internazionale con l’Italia.

    Questo evento naturale ha bruscamente risvegliato il ricordo di Rastatt quando il 12 agosto 2017 il cedimento dei binari vicino alla località tedesca nel Baden-Württemberg ha comportato la chiusura della linea ferroviaria nella valle del Reno per 51 giorni e un danno per l’economia quantificato in due miliardi di euro. In questo caso i danni saranno sicuramente più contenuti, anche se la linea è caratterizzata da un intenso traffico merci, grazie al fatto di poter contare su percorsi alternativi. Quello più naturale riguarda l’itinerario, quasi parallelo, lungo la riva sinistra del Reno. Ma questa linea, a differenza di quella forzatamente interrotta, conosce un notevole traffico passeggeri, sia a lunga percorrenza sia regionale cadenzato.

    Le deviazioni possibili su itinerari alternativi esistono, ma queste non sono comunque indolori, in quanto l’allungamento del percorso comporta ovviamente maggiori costi, non solo legati al transito, ma anche al ciclo di utilizzazione di macchine e personale e al calendario di movimentazione nei terminal. L’alternativa più breve, sfruttando altre linee idonee al transito merci, comporta un allungo di percorrenza tutto sommato contenuto in 50 km, attraverso Siegen lungo l’itinerario tra Mannheim e Colonia. Sale a 140 km la deviazione attraverso Saarbrücken, al confine con la Francia, e rientro su Coblenza. L’itinerario alternativo decisamente meno favorevole come tempi di percorrenza, in quanto più lungo di circa 300 km prevede il passaggio da Kassel e Altenbeken per riallacciarsi a nord di Colonia.

    All’indomani della vicenda di Rastatt, le amministrazioni ferroviarie si erano assunte l’impegno per trovare soluzioni adatte a gestire le situazioni critiche. Anche se ora la situazione appare meno problematica, quell’impegno per buona parte resta una buona intenzione. Ovviamente questo è tanto più valido quanto più saranno brevi i tempi di ripristino, al momento difficilmente ipotizzabili. Paradossalmente però questa interruzione non aggrava più di tanto un quadro già di per sé compromesso, come osservano alcune imprese ferroviarie, in quanto i numerosi cantieri per i lavori di potenziamento in corso sia in Svizzera e sia in Germania, rendono abbastanza aleatorio il rispetto delle tracce assegnate al servizio merci.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Msc domina i terminal container italiani

    Msc domina i terminal container italiani

    L’analisi sul trasporto marittimo svolta da Confetra nell’Almanacco 2020 mostra che la compagnia marittima Mediterranean Shipping Company controlla il 41% della movimentazione di container nei porti italiani. Una tendenza globale.

TECNICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion

TECNICA

K44 videocast: Daf FAD 8×4 col vestito pronto per l’edilizia

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Sanilog estende la copertura sanitaria sulla Covid

LOGISTICA

Assologistica accoglie candidature per Logistico dell’Anno 2021

LOGISTICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion

LOGISTICA

Corso universitario di alta formazione per logistica

LOGISTICA

Operazione antimafia nei trasporti e nel commercio di carburanti
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Il Governo sblocca trentatré infrastrutture per il trasporto

CAMIONSFERA

Chiarimenti su certificato per l’autotrasporto di merci pericolose

CAMIONSFERA

In Valsusa si apre lo scontro sul nuovo autoporto

CAMIONSFERA

Passo avanti in Svizzera del trasporto merce sotterraneo

CAMIONSFERA

Alleanza sino-tedesca sull’idrogeno per camion

CAMIONSFERA

Cnh sospende le trattative per la vendita d’Iveco a Faw

CAMIONSFERA

Abbattuto il diaframma della galleria Serravalle del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Accordo tra Austria e Germania sulla ferrovia del Brennero

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie
previous arrow
next arrow
Slider