Array ( [0] => 26 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

Incidente sul lavoro mortale nel nodo ferroviario di Verona

Intorno alle 2.15 del 18 giugno 2020 un locomotore ha investito un tecnico di rete Ferroviaria Italiana di sessant’anni mentre lavorava in un cantiere nella zona del bivio Felinone. L’intervento dei soccorsi non è riuscito a salvare la vita dell’uomo. Non sono ancora note le cause dell’incidente, su cui stanno indagando la Polizia ferroviarie e Rete Ferroviaria Italiana. Dopo l’incidente è intervenuto il segretario generale della Fit Cisl, Salvatore Pellecchia, che ha ricordato che nel 2019 hanno perso la vita 62 persone sui binari italiani mentre svolgevano il loro lavoro.

Dopo avere premesso che”nel nostro paese gli standard di sicurezza in ambito ferroviario sono elevati e migliorati di anno in anno grazie all’utilizzo di sempre più avanzate tecnologie”, Pellecchia aggiunge che “evidentemente c’è bisogno di una campagna straordinaria di prevenzione e di sensibilizzazione che coinvolga il sindacato e tutte le parti in causa, a partire dall’Ansf, l’Agenzia nazionale per la sicurezza nelle ferrovie, e fino alle imprese ferroviarie, passando per il gestore dell’infrastruttura e per le imprese appaltatrici di attività di manutenzione e di servizi accessori e complementari al trasporto ferroviario (accompagnamento notte, ristorazione, pulizia a bordo treno) per porre la parola fine a tali tragici accadimenti”. Il sindacato chiede di intensificare la formazione finalizzata alla prevenzione degli infortuni, che “ è una necessità cogente e a questo devono essere destinate molte più giornate formative rispetto a quelle già utilizzate. Vanno premiati i comportamenti virtuosi delle aziende che riescono a contare zero infortuni sul lavoro. Zero infortuni è infatti l’obiettivo al quale puntare”.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: quando il camion frena da solo

    K44 podcast: quando il camion frena da solo

    Questo episodio del podcast K44 La voce del trasporto parla dell'ultima generazione dei sistemi di rallentamento e franta automatica dei veicoli industriali, che sono uno dei principali sistemi di sicurezza sulla strada.

Logistica

  • Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    La Guardia di Finanza di Napoli ha chiuso l’inchiesta soprannominata Emiro Vesuviano con gli arresti domiciliari di un imprenditore di San Giorgio a Cremano operante nel commercio di carburanti, che avrebbe attuato una frode fiscale da dieci milioni di euro.

Mare

  • DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    Lo spedizioniere tedesco DB Schenker starebbe lasciando le portacontainer di Maersk perché considera la compagnia marittima danese più un concorrente che un fornitore di servizi, dopo che ha integrato Damco nella sua struttura. Potrebbe essere l'inizio di una tendenza.