Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

Autotrasporto

  • K44 podcast, trasporto carburante antifrode e sicuro

    K44 podcast, trasporto carburante antifrode e sicuro

    Per contrastare le frodi sul carburante e aumentare la sicurezza del trasporto, il Consorzio Transadriatico ha avviato il programma Legalità & CaloZero, che prevede speciali sigilli a fibra ottica nelle autocisterne. Lo descrive il presidente Natalino Mori in questo episodio del podcast K44.

    Si afferma in Italia lo spedizioniere digitale sennder

    In soli due anni, lo spedizioniere digitale tedesco sennder è diventato uno dei principali operatori di questo nuovo settore in Italia. Merito di un importante accordo con Poste Italiane, ma anche di una strategia di crescita basata sull’offerta di servizi innovativi. Ne parliamo con Andrea Monticelli, amministratore delegato di sennder Italia, giunto a questa posizione dopo vent’anni di esperienza nella logistica (tra cui quella nel Gruppo Cnh) e in Poste Italiane. “L’attività italiana di sennder si è sviluppata tramite una joint-venture con Poste Italiane, che ha lo scopo d’innovare il trasporto e digitalizzare i processi della spedizione”, esordisce Monticelli. “Il processo è stato molto rapido: abbiamo siglato il primo accordo nel 2019 e iniziato le attività a settembre dello stesso anno. Oggi contiamo un organico di novanta persone e abbiamo raggiunto gli obiettivi di fatturato che ci eravamo posti”.

    Il principale committente di sennder Italia è la società postale, che con l’intervento dello spedizioniere digitale ha radicalmente rinnovato la gestione del trasporto di linea: “Prima del nostro accordo, Poste svolgeva l’autotrasporto di linea tramite rapporti diretti con i singoli vettori, muovendo in questo modo da 1200 a 1500 veicoli industriali al giorno. Ora gestisce tutte queste spedizioni tramite la nostra piattaforma digitale. Avendo l’autorizzazione al conto terzi, siamo l’unico interlocutore di Poste e il committente degli autotrasportatori, semplificando così le procedure e nello stesso tempo, grazie al nostro software, riducendo i chilometri a vuoto dei veicoli e i tempi di attesa per il carico e lo scarico”.

    La chiave del successo di questo accordo sta nella piattaforma digitale di sennder, basata su algoritmi che garantiscono il pieno carico dei veicoli e riducono i chilometri a vuoto: “La piattaforma permette anche ai committenti di entrare direttamente in contatto con le società di autotrasporti, per pianificare i carichi ottimizzando e migliorando i tempi di consegna anche attraverso un sistema di tracciamento tramite Gps”, precisa Monticelli. “Questo modello produce un abbattimento significativo delle emissioni di CO2 e minore pressione sulla circolazione stradale, con maggiore sicurezza e un beneficio sociale generalizzato. Siamo molto soddisfatti di collaborare con Poste Italiane anche in questa battaglia per ridurre le emissioni, abbassare i costi di trasporto e favorire un modello di trasporto più sostenibile”.

    Chiediamo a Monticelli se questa trasformazione ha comportato un cambio degli autotrasportatori: “Abbiamo mantenuto i precedenti fornitori di Poste Italiane, aggiungendone altri perché la pandemia, e il conseguente aumento delle spedizioni legate al commercio elettronico, ha aumentato la domanda di trasporto di pacchi”. Come avviene la selezione degli autotrasportatori? “Li scegliamo sulla base di parametri legati soprattutto all’affidabilità. In alcuni casi firmiamo con loro contratti per coprire specifiche linee o zone, quindi con un rapporto continuo, in altri li usiamo per trasporti spot. Non poniamo limiti alla dimensione aziendale, che varia dal monoveicolare alla grande flotta”.

    Gli autotrasportatori che collaborano con sennder Italia ottengono importanti vantaggi. Il principale riguarda certezza e tempi di pagamento: “Paghiamo i nostri vettori in tempi che variano da sette a trenta giorni”, assicura Monticelli. Inoltre, sennder Italia ha stilato accordi quadro con fornitori di carburanti e pneumatici per offrire condizioni economiche vantaggiose ai vettori. “In futuro amplieremo la gamma delle convenzioni alle assicurazioni e all’acquisto dei veicoli”.

    Poste Italiane non è l’unico cliente di sennder Italia, pur essendone socia. “Operiamo anche con altri committenti, utilizzando sia lo stesso modello applicato a Poste, sia quello della Borsa carichi tradizionale per mettere in contatto domanda e offerta di trasporto. Per esempio, chi deve spedire inserisce nella piattaforma origine e destino e può ottenere una quotazione per il trasporto. Operiamo in tutti i settori del trasporto e presto anche in quello di merci pericolose in regime Adr. I vantaggi a usare la nostra piattaforma stanno nella semplicità d’uso, nella trasparenza della comunicazione, nel tracciamento delle spedizioni e nell’affidabilità di committenti e vettori”.

    Monticelli anticipa anche alcuni importanti sviluppi per il prossimo futuro: “Oggi operiamo nel carico completo, ma vogliamo entrare anche nel groupage. Un altro ambito di crescita è il trasporto intermodale. Già oggi usiamo la nave per le isole e nel cabotaggio europeo, ma intendiamo sviluppare anche il trasporto combinato strada-rotaia. Senza dimenticare che essendo una realtà europea offriamo anche connessioni internazionali, che si espanderanno progressivamente”.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Sponsorizzato

  • Cosa offre Amazon Relay ai trasportatori

    Cosa offre Amazon Relay ai trasportatori

    Amazon necessita di sempre maggiore capacità di trasporto, che viene alimentata grazie ad un programma dedicato, chiamato Amazon Relay. Ecco come funziona e come le imprese di autotrasporto vi possono aderire.
Quando il semirimorchio produce energia

TECNICA

Quando il semirimorchio produce energia
Il videocast K44 racconta le innovazioni del Solutrans

TECNICA

Il videocast K44 racconta le innovazioni del Solutrans
Scania svela telecamere retrovisori e serbatoio a goccia

TECNICA

Scania svela telecamere retrovisori e serbatoio a goccia
Contenitore per trasporto aereo fino a -70°

TECNICA

Contenitore per trasporto aereo fino a -70°
Ford Trucks entra nei servizi municipali

TECNICA

Ford Trucks entra nei servizi municipali
previous arrow
next arrow
Dsv crea rete logistica automatica e connessa per e-commerce

LOGISTICA

Dsv crea rete logistica automatica e connessa per e-commerce
Dhl Express prova camion a idrogeno nel Benelux

LOGISTICA

Dhl Express prova camion a idrogeno nel Benelux
Il mondo del trasporto teme restrizioni per la variante Omicron

LOGISTICA

Il mondo del trasporto teme restrizioni per la variante Omicron
Gls apre centro di smistamento a Padova

LOGISTICA

Gls apre centro di smistamento a Padova
Frode fiscale e truffa nella logistica a Ferrara

LOGISTICA

Frode fiscale e truffa nella logistica a Ferrara
previous arrow
next arrow
Il nuovo terminal di Calais non piace a traghetti e camion

BREXIT

Il nuovo terminal di Calais non piace a traghetti e camion
Pescatori francesi hanno bloccato le merci nella Manica

BREXIT

Pescatori francesi hanno bloccato le merci nella Manica
Gran Bretagna allenta i lacci del cabotaggio stradale

BREXIT

Gran Bretagna allenta i lacci del cabotaggio stradale
Italmondo crea sdoganamento in Belgio per trasporti in GB

BREXIT

Italmondo crea sdoganamento in Belgio per trasporti in GB
Peggiora la crisi logistica in Gran Bretagna

BREXIT

Peggiora la crisi logistica in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Il progetto Rail Baltica fa un passo avanti in Lettonia

CAMIONSFERA

Il progetto Rail Baltica fa un passo avanti in Lettonia
Controlli sugli autisti dei corrieri in Belgio

CAMIONSFERA

Controlli sugli autisti dei corrieri in Belgio
Iru chiede provvedimenti UE contro l’Austria sul Brennero

CAMIONSFERA

Iru chiede provvedimenti UE contro l’Austria sul Brennero
La Slovenia potenzia l’asse centrale delle ferrovie

CAMIONSFERA

La Slovenia potenzia l’asse centrale delle ferrovie
31 miliardi per la rete Fs, ma molte opere sono sulla carta

CAMIONSFERA

31 miliardi per la rete Fs, ma molte opere sono sulla carta
Operatori in campo per superare i limiti dell’AlpTransit

CAMIONSFERA

Operatori in campo per superare i limiti dell’AlpTransit
Undici arresti a Piacenza per sfruttamento di cento autisti

CAMIONSFERA

Undici arresti a Piacenza per sfruttamento di cento autisti
Webuild in soccorso degli austriaci per il Brennero

CAMIONSFERA

Webuild in soccorso degli austriaci per il Brennero
Polonia semplifica l’immigrazione degli autisti extra-UE

CAMIONSFERA

Polonia semplifica l’immigrazione degli autisti extra-UE
Carabinieri scoprono false patenti polacche

CAMIONSFERA

Carabinieri scoprono false patenti polacche
In Austria nuova tratta della Westbahn a quattro binari

CAMIONSFERA

In Austria nuova tratta della Westbahn a quattro binari
UE proroga le eccezioni al tempo di guida in Germania

CAMIONSFERA

UE proroga le eccezioni al tempo di guida in Germania
Cambia il protocollo Covid-19 per l’autotrasporto

CAMIONSFERA

Cambia il protocollo Covid-19 per l’autotrasporto
Iveco accelera l’ingresso in Borsa

CAMIONSFERA

Iveco accelera l’ingresso in Borsa
Per Bureau Veritas sono a rischio 1900 ponti in Italia

CAMIONSFERA

Per Bureau Veritas sono a rischio 1900 ponti in Italia
previous arrow
next arrow