Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

L’autotrasporto abruzzese esce dall’autostrada


Gli autotrasportatori abruzzesi non mollano la presa contro l'aumento dei pedaggi del 12,89% attuato dal primo gennaio sulle autostrade A24 e A25, anche perché nei giorni scorsi il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, ha concordato sconti per i pendolari, ma senza prendere in considerazione gli autotrasportatori. Il 16 gennaio si sono riuniti a Pescara i vertici regionali di Fai Conftrasporto, Fita Cna, Confartigianato Trasporti e Assotir (non era presente la Fiap, che però ha dichiarato di condividere le decisioni). Le associazioni chiedono un incontro al Governo per ottenere benefici sui pedaggi, tenendo conto del disagio stagionale, meteorologico e geografico delle imprese che svolgono il trasporto tra Abruzzo e Lazio.
Le sigle dell'autotrasporto chiedono anche alle società autostradali di attuare provvedimenti e investimenti per aumentare la sicurezza e di creare nuove aree di servizio e sosta. In una nota diffusa dopo l'incontro, le sigle affermano che "in assenza di interventi che vengano incontro alle nostre richieste e alle nostre esigenze nessuno potrà obbligarci a percorrere le autostrade; di fronte a costi divenuti insopportabili, per noi diventerebbe dunque necessario abbandonare l'autostrada e percorrere la viabilità ordinaria, che certo nelle aree dell'Abruzzo interno non brilla né per sicurezza né per manutenzione. Con le conseguenze che lasciamo immaginare per la sicurezza della circolazione, degli operatori e degli stessi abitanti".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Violento incendio nell’area portuale di Ancona

    Violento incendio nell’area portuale di Ancona

    Nella notte del 15 settembre è scoppiato un violento incendio all’interno dell’area portuale di Ancona ex Tubimar, in una zona dove ci sono soprattutto capannoni d’industrie. Distrutti edifici e camion parcheggiati vicino alle banchine, ma non ci sarebbero vittime.