Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Eliminare sconto accise favorisce autotrasporto dell’Est


Il 19 novembre le associazioni degli autotrasportatori s'incontreranno con la ministra dei Trasporti Paola De Micheli in una riunione che potrebbe decidere la revoca o la conferma del fermo nazionale. Uno dei temi sul tavolo è l'eliminazione dello sconto sulle accise del gasolio per l'autotrasporto, che dal 2020 dovrebbe riguardare i veicoli industriali Euro 3 e dall'anno successivo quelli Euro IV. Alla vigilia di questo incontro, Confartigianato Trasporti ha diffuso i risultati di una ricerca del suo Centro Studi sull'impatto che questo sconto ha nella competizione internazionale degli autotrasportatori italiani. Il testo premette che dal 2008 al 2018 la quota di autotrasporto internazionale svolto da autotrasportatori italiani è calata dal 30,7% al 20,5%, precisando che tale erosione deriva soprattutto da vettori di Paesi a basso costo del lavoro ponendo l'espio di quelle polacche, che ha uno costo pari al 25% di quello italiano.
"A questo gap di competitività si somma quello relativo alla tassazione ambientale", aggiunge l'associazione, spiegando che il trasporto stradale italiano paga imposte per 240 euro per tonnellata di CO2 emessa, ossia il 54,3% in più della media dei vettori degli altri 18 Paesi più importanti nell'autotrasporto internazionale. Considerando la Polonia, che oggi è il Paese comunitario che svolge più autotrasporto internazionale, questo divario sale all'81,4%, che potrà aumentare se passerà l'eliminazione dello sconto sulle accise del gasolio previsto dalla Legge di Bilancio per i motori Euro 3 /dal 2020) ed Euro IV (dal 2021).
Confartigianato Trasporti ritiene "irricevibile" questo provvedimento perché "si applica ad una quota molto ampia di imprese di autotrasporto, interessando quattro veicoli su dieci di classe Euro 3 e superiori (39,8%)". Nell'incontro del 14 novembre, la ministra De Micheli ha promesso provvedimenti concreti e secondo alcune indiscrezioni uno di questi potrebbe essere il rinvio di qualche mese o di un anno dell'eliminazione degli sconti sulle accise.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Alla Camera è in corso la discussione su un emendamento al Decreto Rilancio che stabilisce con chiarezza l’impossibilità dell'autoproduzione nelle operazioni di rizzaggio e derizzaggio dei traghetti. E si scalda lo scontro tra armatori e sindacati.