Primo piano

  • Camion nel mirino della criminalità

    Camion nel mirino della criminalità

    Il TT Club e Bsi hanno redatto un rapporto sui furti e le rapine nel trasporto e nella logistica in tutto il mondo. Per quanto riguarda l'Europa, la gran parte degli attacchi avviene nei confronti dei veicoli industriali.

Podcast K44

Normativa

Cmr digitale per autotrasporto in tre Paesi


L'organizzazione mondiale dell'autotrasporto Iru annuncia che a febbraio e marzo 2019 si è svolto un progetto pilota sull'uso dell'e-Cmr nel trasporto stradale tra Francia, Paesi Bassi e Regno Unito, segnando il primo passaggio di frontiera con più paesi dell'Europa continentale con una lettera di vettura elettronica. La sperimentazione è avvenuta con la partecipazione delle società di trasporto e spedizione Transports Fiolet, in Francia, International Road Ferry nei Paesi Bassi, Brian Yeardley Continental, nel Regno Unito, e sotto la supervisione delle associazioni di categoria Fntr, Fta, Tln/ Beurtvaartadres e del ministero dei Trasporti britannico.
Questo progetto pilota fa parte di un programma di digitalizzazione degli scambi commerciali, offrendo una migliore redditività, efficienza e visibilità della filiera logistica e riducendo l'impatto ambientale, perché abbatte l'uso della carta. Con l'e-Cmr, gli spedizionieri e gli operatori di trasporto potranno inserire, memorizzare e scambiare elettronicamente in tempo reale tutte le informazioni del trasporto. Così tutti gli operatori possono ricevere istantaneamente tali informazioni. In tal modo, qualsiasi azione successiva richiesta, come l'avvio di procedimenti legali, la fatturazione o anche le procedure di risposta agli incidenti, avviene più rapidamente e a costi inferiori.
La convenzione e-Cmr è già riconosciuta da Francia e Paesi Bassi e questo progetto è servito per introdurla anche il Gran Bretagna. Il passo successivo è che Londra la valuti la Convenzione e poi ratifichi con le Nazioni Unite il protocollo e-Cmr che potrebbe entrare in vigore entro la fine del 2019.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

Logistica

  • Il coronavirus è già costato almeno cinque miliardi di euro

    Il coronavirus è già costato almeno cinque miliardi di euro

    La portavoce della Commissione Europea dichiara di non avere ancora ricevuto la richiesta del Fondo di Solidarietà dall’Italia per l’emergenza coronavirus e chiede al Governo di agire immediatamente in tal senso e di creare un'unica regia per affrontare le conseguenze dell’epidemia per la logistica.

Mare