Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Autista ferito in attentato al Caair di Vittoria


    Durante la notte le fiamme hanno completamente distrutto tre autocarri parcheggiati nell'area del Consorzio Caair di Vittoria e ne hanno danneggiato un quarto. Ma l'evento più grave è il ferimento di un autista che dormiva nella cabina di uno dei quattro veicoli, un uomo di 60 anni, che è stato ricoverato in ospedale a Catania in elisoccorso con ustioni sul quindici percento del corpo e una prognosi di trenta giorni. La sede del consorzio è vicino al mercato ortofrutticolo di Vittoria e la dinamica dell'incendio fa sospettare un attentato a scopo d'intimidazione.
    Questo è il secondo incendio doloso ai danni di un'impresa di autotrasporto nella zona di Vittoria e i Carabinieri stanno cercando indagando non solo per trovare i responsabili, ma anche per verificare se esiste una relazione tra i due attentati. Per affrontare la questione il Prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi ha convocato lunedì 20 febbraio una riunione del Comitato per la Sicurezza Pubblica. Il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, ha definito "allarmante" questo episodio, aggiungendo che "l'attenzione va mantenuta alta, perché la città non può ripiombare negli anni bui degli attentati e delle intimidazioni mafiose".
    Il consorzio Autotrasporti Nuovo Caair è sorto nel 2005 dal precedente Consorzio Trasporti Caair ed è specializzato nel trasporto a temperatura controllata. La sede dove è avvenuto l'attentato si estende su 17mila metri quadrati e ha un impianto per lo stoccaggio, mentre la flotta è formata da quaranta veicoli industriali.
    Il Caair aderisce alla Fita Cna e sull'incendio di sabato è intervenuta la presidente dell'associazione degli autotrasportatori, Cinzia Franchini: "Esprimo la mia vicinanza e quella di tutta l'Associazione che presiedo all'imprenditore colpito da un ennesimo, gravissimo, atto intimidatorio e al suo autista ora ricoverato presso l'ospedale di Catania per le ustioni riportate nel tentativo di salvare gli autocarri dalle fiamme".
    Nella nota, Franchini ricorda che l'associazione denuncia da anni il radicamento delle mafie in diversi settori produttivi, tra cui l'autotrasporto in diversi ortomercati, compreso quello di Vittoria: "Tutto ciò davanti all'impotenza degli operatori onesti e di una parte di antimafia che si è persa tra convegni e salotti buoni. Abbiamo denunciato la drammaticità della situazione in cui ci troviamo a lavorare non solo a parole ma anche con fatti concreti. Questo il significato della nostra costituzione di parte civile, a Catania, prima volta in Italia per una associazione di rappresentanza dell'autotrasporto, al processo che vede alla sbarra Vincenzo Ercolano, ritenuto il boss a capo della cupola dell'autotrasporto".

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto Vigili del Fuoco
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Il gruppo armatoriale napoletano Grimaldi potenzia la sua presenza in Spagna tramite l’acquisto dalla Naviera Armas Trasmediterránea di cinque traghetti e due terminal portuali a Barcellona e Valencia.

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Amazon aprirà tre logistiche in Veneto

LOGISTICA

Prefetto di Piacenza chiede Tavolo governativo su FedEx

LOGISTICA

Deutsche Post stanzia sette miliardi nella logistica sostenibile

LOGISTICA

Il profilo di chi cerca lavoro nella logistica

LOGISTICA

Prosegue lo sciopero SiCobas alla FedEx
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile
previous arrow
next arrow
Slider