Array ( [0] => 31 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Autotrasportatore non paga autostrada 78 volte


Per arginare l'evasione dei pedaggi autostradali, le società concessionarie hanno stretto accordi con la Polstrada grazie ai quali le pattuglie accedono alla lista dei veicoli che non hanno pagato. Con questa lista, gli agenti possono fermare uno dei questi automezzi se lo incrociano sull'autostrada per contestargli il mancato pagamento. Il 22 agosto è successo a un autotrasportatore rumeno, che nella lista nera di Autovie Venete risultava non avere pagato ben 78 passaggi, per un'evasione complessiva di 16.220 euro. L'autista, che è lo stesso proprietario dell'autoarticolato, ha usato il "trenino", ossia un sistema diventato ormai classico: transitare nella corsia riservata al Telepass incollato a un altro veicolo, sfruttando così il suo pedaggio. Dopo avere individuato e fermato il camion a Villesse, gli agenti hanno potuto contestare solo i mancati pagamenti degli ultimi dodici mesi, ossia tredici violazioni: l'autotrasportatore dovrà pagarle, oltre a una multa di 900 euro. Ma forse il danno maggiore viene dalle sanzioni accessorie: segnalazione alla Prefettura, divieto della guida di veicoli industriali per un anno e sottrazione (teorica) di 26 punti dalla patente.
Poche settimane fa sempre sulla rete di Autovie Venete con il sistema della lista nera la Polstrada fermò un autoarticolato di un'azienda tedesca, che aveva usato un altro sistema per frodare: passava regolarmente dichiarando però di non poter pagare. Ma quando arrivava il sollecito nella sede dell'impresa, questa non pagava, approfittando delle difficoltà a riscuotere un debito all'estero. Quando gli agenti hanno contestato all'autista, che anche in questo caso è il proprietario del veicolo, i mancati pagamenti è rimasto sorpreso. Poi, ricostruendo le date dei viaggi, ha scoperto che in quelle occasioni il veicolo era guidato dal genero, che intascava così i soldi destinati alle autostrade italiane. La società Autovie Venete registra 105.311 mancati pagamenti nel 2017, con una somma totale di 679.712 euro e il 65% delle frodi è causata da veicoli con targa estera.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • Arriveranno in Europa i camion a idrogeno  Hyzon

    Arriveranno in Europa i camion a idrogeno Hyzon

    Con un tweet diffuso l’11 luglio, l'imprenditore olandese Max Holthausen ha annunciato la nascita della filiale europea del costruttore statunitensi di veicoli industriali elettrici alimentati a idrogeno Hyzon Motors. Produrrà camion a celle combustibili con cabina Daf.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.