Array ( [0] => 11 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Nasce l’Osservatorio sul cargo aereo


Nel 2015, le associazioni delle filiera del trasporto aereo delle merci Anama, Assaereo, Assohandlers ed Ibar hanno costituito in seno alla confederazione del trasporto il Cluster Cargo Aereo, che ora annuncia la nascita dell'Osservatorio Cargo Aereo. "Nel corso dei lavori per la realizzazione del Position Paper sul Cargo Aereo, presentato dal ministero Infrastrutture e Trasporti nell'ottobre 2017, è emerso ancora una volta come vi siano pochi dati e statistiche che possano consentire a decisori politici ed operatori di avere un quadro d'insieme complessivo", spiega il Cluster in una nota diffusa il 31 luglio 2018, ricordando anche che "il trasporto aereo merci balza di rado agli onori della cronaca nonostante si tratti di un settore strategico per l'Italia giacché il suo peso, sulle esportazioni italiane extracomunitarie, è del 25,8%".
In una dichiarazione congiunta, i presidenti delle quattro associazioni precisano che "cerchiamo di colmare una lacuna che nelle nostre discussioni interne ed in quelle con i decisori politici limitava fortemente le nostre possibilità di azione. Nel settore del trasporto aereo merci vi è infatti una carenza di informazioni e statistiche che possano offrire valore oggettivo alle analisi svolte nonché spunti di riflessione agli operatori del settore".
La prima azione dell'Osservatorio è avviare uno studio sull'efficacia e l'efficienza del sistema di trasporto aereo delle merci italiano in rapporto a quelli degli altri Paesi europei. "Intendiamo mettere a confronto i due principali aeroporti cargo italiani, Milano Malpensa e Roma Fiumicino, con i principali competitor europei per capire se il sistema nazionale è competitivo e soprattutto per avere spunti che consentano di migliorare l'intero settore", afferma il Cluster. Per farlo, l'organismo avvierà un bando di gara aperto alle società di consulenza con l'obiettivo di presentare i risultati entro il primo semestre del 2019, che si può consultare all'indirizzo web: http://www.fedespedi.it

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Due gru ferroviarie al PSA Pra’

    Due gru ferroviarie al PSA Pra’

    Il terminal container PSA Pra’ del porto di Genova ha messo in servizio due gru di ferrovia, che hanno richiesto un investimento di sette milioni di euro. Contribuiscono ad aumentare il trasporto su rotaia dei contenitori.