Array ( [0] => 11 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Due container per sedili aerei passeggeri

La sospensione della maggior parte degli voli passeggeri a livello mondiale causata dalla pandemia di Covid-19 ha causato il drastico taglio della stiva belly, riducendo così la capacità globale del trasporto aereo delle merci. Così, diverse compagnie aeree hanno deciso di usare gli apparecchi passeggeri per il trasporto delle merci, sfruttando anche la cabina. In alcuni casi, le merci sono state semplicemente appoggiate e legate sui sedili, in altri sono stati rimossi i sedili, rendendo così la cabina una grande stiva. Dai Paesi Bassi arriva una terza soluzione: usare i sedili dei passeggeri, ma con un container appositamente progettato.

Grazie a questa soluzione, non è necessario togliere i sedili e nello stesso tempo le merci sono caricate in modo veloce, sicuro ed efficiente. La proposta viene dalla Trip & Co, che rilancia due prodotti sviluppati nel 2019: il Cargo Seat Bag e il Cargo Seat Seat Net. Sono due contenitori modellati per poggiare sul sedile dei passeggeri, con una capacità di 80 chilogrammi (quindi fino a 320 kg per fila), realizzati in diverse configurazioni che occupano uno, due o tre posti. Realizzati in materiali plastici (Easa Poa e Doa), sono impermeabili e resistenti alle sostanze chimiche, all'abrasione, alla perforazione e agli strappi. I contenitori rispettano gli standard ignifughi M2/B1 o Classe D e hanno una vita certificata d due anni. Si assicurano ai sedili tramite cinghie Etsa C172 incorporate nel design.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare