Array ( [0] => 30 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Morto Franco Fassi, pioniere del sollevamento

Franco Fassi aveva compiuto 89 anni nel febbraio 2019 ed è morto la mattina del 20 agosto a Pinzolo, in provincia di Trento, dove stava trascorrendo le vacanze. Iniziò l'attività lavorativa nell'azienda di famiglia costituita nel 1946 da Giacomo Fassi per la vendita e il trasporto di legname, ma nel 1955 avviò una propria attività di allestitore di veicoli industriali che lo portò nel comparto delle gru retrocabina, in forte crescita a causa della ricostruzione e del boom economico. Prima lo fece come importatore e poi, dal 1965, come costruttore nello stabilimento di Albino, che oggi è il quartier generale di un'azienda che ha assunto dimensioni multinazionali.
La via per l'estero Franco Fassi l'aprì subito, nel 1968, con la prima concessionaria in Francia e negli anni Settanta crebbe l'attività in Europa. Da allora l'azienda fondata da Franco Fassi si è affermata tra le principali imprese del settore nel mondo, crescendo anche tramite acquisizioni in Francia e Scandinavia. In questo comparto, Fassi è sempre stato un innovatore, caratteristica ereditata dal figlio Giovanni, che oggi guida l'azienda. Franco Fassi lascia la moglie Angela e i figli Giovanni, Anna Maria e Raffaella.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

  • Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Dopo l’annuncio di un nuovo piano mirato a riconvertire aree portuali e retroportuali a depositi doganali per container e merci, il Gruppo Enel ha rivelato alcuni dettagli su quali saranno in concreto le idee e le ambizioni di Enel Logistics in questa nuova area di business.

Mare