Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Terminal San Giorgio chiede spazio nel porto di Genova

Terminal San Giorgio - società terminalistica controllata dal Gruppo Gavio e attiva nella movimentazione di merci varie, container e rotabili - vuole espandersi nel porto di Genova occupando anche le aree attigue attualmente occupate dal Terminal Forest del Gruppo Campostano. Lo si apprende da un avviso pubblicato in Gazzetta Ufficiale, dove l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale rende nota appunto “la presentazione di istanze concorrenti formulate rispettivamente il 18.9.2019 da Fo.Re.S.T. S.p.A. e il 25.10.2019 da Terminal San Giorgio S.r.l.”. L’area in questione riguarda il “compendio demaniale marittimo di complessivi mq. 15.963 circa sito presso ponte Somalia, lato ponente, del porto di Genova”. Il Forest Terminal attualmente dispone di un’area totale di 15.500 metri quadrati, compreso un magazzino di 7.500 mq, e una banchina lunga 193 metri con fondali di dieci metri.

La ragione principale di questa richiesta di ulteriori spazi da parte del terminal controllato da Gavio è legata all’imminente arrivo (la prossima estate) delle nuove navi ro-ro del Gruppo Grimaldi di Napoli. Tra i nuovi investimenti in infrastrutture del terminalista figura infatti anche “l’ampliamento di un ormeggio per accogliere navi ro-ro di nuova generazione, la costruzione del nuovo gate del terminal a cinque piste con allungamento delle corsie di ingresso per migliorare flussi di viabilità dei mezzi in entrata/uscita dal terminal. Oltre a ciò Terminal San Giorgio intende infine implementare le nuove piste gate con moderne tecnologie e software per la gestione della gate automation, anch’essa finalizzata a velocizzare i flussi di viabilità dei mezzi in entrata/uscita dal terminal”. Nel 2019 Terminal San Giorgio ha movimentato oltre due milioni di metri lineari di carichi rotabili, un dato in crescita del 7,5% rispetto al 2018 e pari a circa 150mila rimorchi trasportati dalle autostrade del mare.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Autotrasporto

  • Covid-19 aumenta il dumping nell’autotrasporto tedesco

    Covid-19 aumenta il dumping nell’autotrasporto tedesco

    L’associazione dei trasportatori tedeschi Bgl denuncia che già a poche settimane dall’inizio dell’emergenza della Covid-19 una parte dell’autotrasporto tedesco sta operando con tariffe troppo basse rispetto ai costi.

Logistica

  • Nuovo commissionatore Linde V08 per salire velocemente

    Nuovo commissionatore Linde V08 per salire velocemente

    Nelle grandi piattaforme logistiche l’aumento dei colli che richiedono uno stoccaggio più rapido può trasformarsi in un imbuto e rallentare il lavoro, soprattutto se un singolo piano di scaffali non basta. Per quest’attività Linde propone il nuovo commissionatore verticale V08 Linde che raggiunge i 2,80 metri di altezza.

Mare