Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

Spedizionieri della Spezia preoccupati per tensioni LSCT-MSC

Sono bastate poche parole del commissario straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, Francesco Di Sarcina, al Forum dello Shipping di The Meditelegraph per mettere in allarme gli operatori del porto della Spezia. Secondo quanto riferisce l’Ansa, Di Sarcina ha dichiarato che “La situazione all'interno di Lsct, La Spezia container terminal, è difficile: c'è stata un'emorragia di personale, quadri e tecnici. Per questo motivo sono diventati concreti i rumors su una cessione. Io non posso dire se ci sia un cambio di proprietà all'orizzonte, ma non c'è dubbio che percepiamo un forte attrito fra le due anime del terminal, cioè Contship e MSC”.

La società terminalista La Spezia Container Terminal è controllata dal 60% da Contship Italia, con la partecipazione al 40% di MSC. Una situazione simile a quella del Medcenter Container Terminal di Gioia Tauro, dove il conflitto tra i soci ha portato prima un drastico calo di traffici e poi l'acquisizione dell’intero pacchetto azionario da parte di MSC. Questa situazione potrebbe ripetersi anche alla Spezia?

Lo teme Di Sarcina, che ha proseguito dicendo che “il problema è che se non si trova una sintesi i due azionisti, l'anima MSC potrebbe virare verso altri lidi e l'anima Contship potrebbe investire in altri porti stranieri". Queste parole hanno spinto tre associazioni (Associazione Agenti Marittimi di La Spezia, Aspedo e Associazione Spedizionieri del porto di La Spezia) ha diffondere il 1° dicembre 2020 un comunicato congiunto che esprime preoccupazione.

“La comunità portuale, unita, ritiene che discussioni di questo contenuto e di questo tenore non facciano bene all’immagine del Porto della Spezia e conseguentemente alla sua capacità economica e alle sue potenzialità di sviluppo”, esordisce la nota, aggiungendo che il porto è la prima risorsa del territorio e che tramite notevoli investimenti ha assunto un “ruolo primario” nello scenario internazionale. “Crediamo convinti che il porto della Spezia non abbia bisogno di rilanci ma piuttosto, come più volte e coralmente espresso e sottolineato, di continuità, nel solco dell’efficienza e della concretezza nei progetti di sviluppo già cantierabili previsti dal Piano regolatore portuale (PRP)”, prosegue il comunicato.

Premesso ciò, “la città della Spezia e il suo porto commerciale non possono permettersi, soprattutto in questo particolare momento, di essere danneggiati da questioni che ad oggi non hanno un oggettivo riscontro e risultano anche fuorvianti per importanti player mondiali che scalano o che vorrebbero scalare nel nostro porto”. Quindi, le tre associazioni auspicano che “tutte le discussioni che hanno per oggetto il porto e la sua economia non si affidino ai gossip basati su sensazioni e non, come logica vuole, sugli atti ufficiali”.

La nota si conclude con l’invito alle forze economiche e sociali “a una ferma assunzione di responsabilità per il bene del porto, dell’economia, del lavoro e dell’occupazione della nostra città e concorrano inoltre a valorizzare i molti aspetti positivi che in molti ci invidiano”.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Via libera agli incentivi per il trasporto fluviale

    Via libera agli incentivi per il trasporto fluviale

    Il sito web del ministero dei Trasporti ha pubblicato il Decreto del 29 ottobre 2020 che stabilisce incentivi per il trasporto delle merci su vie navigabili, per cui sono stati stanziati 12 milioni di euro in tre anni.

TECNICA

Gli Usa si preparano alla guida autonoma dei camion

TECNICA

UE finanzia con 20 milioni il camion autonomo

TECNICA

Uber vende la divisione sulla guida autonoma

TECNICA

Ford Trucks amplia la gamma dei camion in Italia

TECNICA

Appare il prototipo del Nikola Tre costruito in Europa
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Total ed Engie produrranno idrogeno da fonti rinnovabili in Francia

LOGISTICA

Grendi potenzia logistica e rotte per la Sardegna

LOGISTICA

La Brexit ostacola il trasporto espresso verso la Gran Bretagna

LOGISTICA

C’è poca logistica nella bozza di Recovery Plan

LOGISTICA

La Covid rinvia Transport logistic di Monaco al 2023
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit ostacola il trasporto espresso verso la Gran Bretagna

BREXIT

Primi problemi per l’autotrasporto dopo la Brexit

BREXIT

Aumentano i prezzi dell’autotrasporto per la Gran Bretagna

BREXIT

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia

BREXIT

Prime multe ai camion a causa della Brexit
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Italia e Germania alleate contro i divieti dell’Austria

CAMIONSFERA

Il mercato dei veicoli industriali limita le perdite del 2020

CAMIONSFERA

Il britannico Consortium Purchasing ordina 2250 camion Scania

CAMIONSFERA

Sequestrato un panino al prosciutto a camionista proveniente da GB

CAMIONSFERA

Massicci investimenti delle ferrovie russe sull’asse Europa-Asia

CAMIONSFERA

Consegnati in Italia i primi nuovi Scania V8 da 770 CV

CAMIONSFERA

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia

CAMIONSFERA

Il Salone del trasporto per l’edilizia è rinviato al 2023

CAMIONSFERA

Multa di 9700 euro in Danimarca per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Aspi estende chiusura caselli Genova fino a 11 gennaio

CAMIONSFERA

CNH tratta con la cinese FAW per la vendita d’Iveco

CAMIONSFERA

Camionisti indagati per segnalare posti blocco Polizia

CAMIONSFERA

Divieti di circolazione camion in Francia nel 2021

CAMIONSFERA

Autotrasportatore bulgaro prende multa di 27mila euro

CAMIONSFERA

Osservatorio Genova chiede Tavolo legalità sull’autotrasporto
previous arrow
next arrow
Slider