Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Sempre più container nel Mediterraneo


I dati elaborati da SRM, un centro studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo, mostrano che il Mediterraneo ha guadagnato una posizione centrale nei traffici globali delle merci, recuperando acqua nei confronti dell'Atlantico. Le statistiche sulla movimentazione dei container mostrano che la movimentazione nei primi trenta porti mediterranei è passata dai 9 milioni di teu del 1995 ai 53 milioni di oggi, con un incremento percentuale del 500%, e ben diciannove scali superano il milione di teu l'anno. Questa tendenza avvicina il sistema mediterraneo a quello del Nord Europa: il primo ha una quota del mercato europeo dei contenitori del 41% con una crescita di cinque punti, mentre il secondo ha una quota del 40%, con una flessione di sei punti. La ricerca pone in prima piano due fenomeni che favoriscono la crescita del Mediterraneo: l'ampliamento del Canale di Suez e il programma cinese Belt and Road.
Secondo il rapporto, nel 2017 hanno viaggiato nel canale egiziano 17.550 mercantili che hanno trasportato oltre 900 milioni di tonnellate, con una crescita dell'11% sull'anno precedente, mentre la Belt and Road ha prodotto circa quattro miliardi di euro d'investimenti nei porti e terminal del Mediterraneo. Il rapporto conferma l'aumento delle dimensioni delle portacontainer che navigano nel bacino, rilevato tramite la geo-localizzazione online: dal 2012, il numero delle navi superiori a 13mila teu è aumentato del 13%, mentre quelle da 3000 a 7000 teu sono calate del 18,7%. Crescono nel Mediterraneo anche le ro-ro: dal 2012 il loro numero è aumentato del 7,4%.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    Cinque sigle dell’autotrasporto chiedono un incontro al Governo per affrontare i problemi degli autotrasportatori dell’acciaio che lavorano con l’ArcelorMittal, soprattutto il ritardo dei pagamenti e la revisione delle condizioni contrattuali.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.