Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Protesta dei lavoratori Maersk di Genova


Non c'è pace alla Maersk italiana, dopo il drastico ridimensionamento che ha portato la filiale italiana dai cinquecento addetti del 2008 ai 167 di oggi. Secondo i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, l'azienda intende licenziare altre sedici persone, dopo avere agevolato l'uscita di altre venti durante lo scorso anno. Perciò le sigle hanno proclamato lo stato di agitazione, che potrà arrivare fino allo sciopero. "Le motivazioni che hanno indotto la multinazionale a dichiarare questi ulteriori esuberi sembrerebbero dovute all'indebolimento della domanda nel 2015"; scrivono i sindacati in una nota. "Peccato che negli anni precedenti dove l'azienda faceva utili importanti, la strategia per l'efficientamento era sempre e comunque quella di ridurre il costo del lavoro, anziché investire nel futuro della società".
La nota sindacale si chiude ricordando "l'impegno anche della Regione Liguria a supportare la multinazionale di Copenaghen nella costruzione del nuovo terminal di Vado, ed è anche in funzione di tutto ciò che un ulteriore disimpegno di Maersk dà un segnale molto preoccupante, per Genova in qualità di primo porto italiano che vede ancora una volta portar via del lavoro verso altri paesi europei e mondiali e forse in prospettiva per la Liguria stessa dove l'azienda prevede inserimenti a crescita zero".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Falso allarme sull’aumento delle accise gasolio per camion

    Falso allarme sull’aumento delle accise gasolio per camion

    I giornali di agosto hanno lanciato l'allarme sull’aumento delle accise sul gasolio e Conftrasporto minaccia il fermo dell’autotrasporto. Ma per ora è solo un’ipotesi di lavoro del ministero dell’Ambiente, che comunque escluderebbe i veicoli industriali.

Logistica

Mare

  • Collaborazione tra i porti di Venezia e Amburgo

    Collaborazione tra i porti di Venezia e Amburgo

    L’ Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale ha avviato una collaborazione con alcuni enti italiani e tedeschi per sviluppare tecnologie terminalistiche e doganali col porto di Amburgo.