Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Il porto di Venezia apre alle ferrovie straniere


    Il transportlogistic di Monaco è stato anche per l'Autorità Portuale di Venezia l'occasione giusta per presentare importanti novità. Quella cui è stato dato maggiore risalto è l'attivazione, da parte del Gruppo Grimaldi di Napoli, di una toccata anche a Marghera (presso il nuovo terminal delle autostrade del mare di Fusina) della linea tutto merci che collega i porti di Trieste con Patrasso. Il presidente dell'Autorità Portuale, Paolo Costa, definisce questa linea "un case study di intermodalità perché consentirà di mettere in relazione il mercato greco con il Centro Europa, sfruttando la tratta marittima e il collegamento ferroviario diretto con il porto di Venezia. Il terminal di Fusina, infatti, dispone di un fascio di binari che consente la formazione di treni fino a 650 metri di lunghezza".
    L'arrivo di una linea di Grimaldi è una notizia importante per il terminal di Fusina che dal momento della sua inaugurazione (avvenuta un anno fa) risultava finora sottoutilizzato, nonostante le grandi potenzialità operative (possibilità di ormeggio di quattro navi contemporaneamente). "Ora abbiamo navi di Grimaldi, di Anek Lines e di Med Cross Lines, ma anche altri arriveranno sempre dal Mediterraneo orientale, in particolare dalla Turchia. Grazie a direttrici di trasporto che sfruttano l'intermodalità nave-treno, questi servizi intermodali riescono a fare concorrenza al trasporto container nel Mediterraneo", aggiunge Costa.
    In prospettiva futura, invece, le novità per lo scalo veneziano arrivano dal trasporto ferroviario perché si prevede l'ingresso in porto nel medio-breve termine di Rail Cargo Austria: "In occasione del incontro intitolato 'Porto di Venezia: il domani è oggi' discuteremo di molte novità, fra cui l'avvio dal 2017 di nuovi servizi intermodali regolari di RCA dal porto di Venezia verso l'Europa centro-orientale per il traffico diffuso. Sarà possibile formare treni da 650 metri di lunghezza direttamente all'interno delle aree portuali e cercheremo di offrire a chi opera questi servizi strutture idonee per le attività di deposito, carico e scarico".
    Costa parla anche del servizio di manovre ferroviarie che "oggi viene svolto dalla società Manovre Esercizi Ferroviari direttamente controllata dall'Autorità Portuale, ma che presto metteremo a gara. So che susciterà l'interesse di uno dei maggiori vettori ferroviari stranieri". Il presidente dell'Autorità non lo dice esplicitamente, ma è scontato che l'identikit porti al colosso tedesco Deutsche Bahn. Queste cessioni di società partecipate fanno parte del piano di dismissioni che l'ente portuale dovrà portare a termine nei prossimi mesi, fra cui rientra anche cessione del 53% di Venezia Terminal Passeggeri, attualmente in mano pubblica.

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Unatras vuole incontrare il ministro dei Trasporti

    Unatras vuole incontrare il ministro dei Trasporti

    L’unione dell’autotrasporto Unatras chiede al ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini, di aprire un Tavolo di confronto per individuare le questioni più urgenti su cui intervenire, tra cui i recenti ostacoli apparsi in Germania e Austria.

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider