Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano ha accolto la richiesta di revocare in anticipo l’amministrazione giudiziaria della Divisione Contract Logistics di Ceva Logistics Italia, imposta nel maggio 2019 nell’ambito dell’inchiesta sul Consorzio Premium Net.

Podcast K44

Normativa

Albergatori contro terminal container a Chioggia


Parte già con un ostacolo il progetto di realizzare un nuovo terminal container a largo di Chioggia, presentato a dicembre 2018 dalla società Vgate: il 25 gennaio 2019, in occasione della discussione del progetto al Consiglio comunale di Chioggia, l'associazione Federalberghi Veneto ha diffuso una nota in cui dichiara la sua opposizione al progetto che "rischia di schiantarsi con la violenza di un meteorite davanti alle spiagge di Sottomarina e Isola Verde, nel Veneziano, in un territorio che da vent'anni cresce sul solco della valorizzazione ambientale e del turismo sostenibile". L'associazione supporta la lettera inviata al Comune di Chioggia dal presidente dell'Associazione albergatori di Sottomarina, Giuliano Boscolo Cegion, il quale afferma che "l'inquinamento atmosferico delle polveri sottili e degli scarichi delle navi si muoverebbe verso la costa e Chioggia-sistema, scelta dalle famiglie per la qualità dell'aria e lo iodio del mare, perderebbe irrimediabilmente l'appeal conquistato in anni di politiche di tutela ambientale. La stazza delle navi, la diversa provenienza (magari da Paesi dove le norme di sicurezza sono meno stringenti di quelle europee), potrebbero compromettere la qualità del mare, con il rischio di sversamenti di materiale inquinante".
Il progetto del Terminal Plurimodale d'Altura VGATE prevede un attracco per le portacontainer fino a 18mila teu a 2,3 chilometri dalla costa, collegato con la terraferma tramite due viadotti per camion e treni. In una prima fase, il terminal potrà movimentare 500mila teu l'anno, che potranno crescere fino a 1,2 milioni di teu, fino a raggiungere una terza fase da due milioni di teu. La movimentazione dei contenitori sarà automatizzata. Il cronoprogramma prevede che nel triennio 2019-2021 si completino le fasi di autorizzazione dell'opera, nel quinquennio 2022-2026 si costruisca il terminal d'altura e le opere accessorie e che venga realizzata la procedura di gara per la gestione del nuovo porto, per arrivare alla fase operativa nel 2027.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • Arriveranno in Europa i camion a idrogeno  Hyzon

    Arriveranno in Europa i camion a idrogeno Hyzon

    Con un tweet diffuso l’11 luglio, l'imprenditore olandese Max Holthausen ha annunciato la nascita della filiale europea del costruttore statunitensi di veicoli industriali elettrici alimentati a idrogeno Hyzon Motors. Produrrà camion a celle combustibili con cabina Daf.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.