Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Sciopero SDA prosegue a oltranza


Secondo fonti sindacali, proseguono i gravi disagi per le consegne, soprattutto legate al commercio elettronico, causati dallo sciopero dei facchini e degli autisti indetto dal sindacato di base SiCobas contro il cambio d'appalto nella piattaforma di Carpiano dal Consorzio Progresso Logistico al consorzio Ucsa. La piattaforma milanese – che ogni giorno muove 260 autoarticolati e numerosi furgoni – è ancora ferma, come come lo hub di Bologna, mentre quello di Roma funziona a singhiozzo. Inoltre, non operano alcuni centri distributivi periferici.
Queste informazioni provengono da fonte sindacale. La SDA comunica il 25 settembre che "perdurano le agitazioni sindacali che stanno condizionando l'esecuzione del servizio secondo gli standard previsti. Nella giornata odierna si effettueranno i ritiri delle sole spedizioni di peso fino a 5 chilogrammi ad eccezione delle località servite dalla filiale di Bologna e Brescia, dove le attività di ritiro e consegna non verranno effettuate".
Sulla vertenza interviene anche l'associazione dell'autotrasporto Trasportounito, secondo cui sarebbero a rischio novemila posti di lavoro, cifra che comprende anche l'indotto dei cinquanta centri di smistamento SDA. "È la struttura di un intero sistema, basato sulla sotto-tariffazione e su appalti a evidenziare profonde distorsioni, che trovano conferma nell'impossibilità pratica di molte aziende dell'indotto di far fronte con quanto percepito da SDA, anche ai soli costi di gestione e quindi di sopravvivere su un mercato pubblico alla ricerca costante di operatori in grado di operare in dumping", spiega il segretario generale Maurizio Longo.
Trasportounito chiede l'immediata apertura di un Tavolo di confronto "con l'obiettivo non solo di sbloccare subito la vertenza in atto, ma anche di aprire una discussione a 360 gradi su prospettive di crescita e modalità degli appalti". Il 27 settembre è prevista una riunione alla Fedit tra i rappresentanti di SDA e dei sindacati confederali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti (che non partecipano allo sciopero).

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Etsc chiede più sicurezza per i veicoli industriali

    Etsc chiede più sicurezza per i veicoli industriali

    Secondo un rapporto dell’European Transport Safety Council, un morto sulle strade europee su quattro è avvenuto in incidenti stradali che hanno coinvolto i camion. L’organizzazione chiede regole più stringenti per la sicurezza dei veicoli pesanti.

Logistica

Mare