Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Poste Italiane ristruttura la distribuzione dei pacchi


Nel presentare il nuovo programma, Poste Italiane afferma di avere già ora una quota del trenta percento della consegna degli acquisti fatti col commercio elettronico in ambito B2C e due recenti accordi sindacali dovrebbero sviluppare ulteriormente quest'attività. Infatti, la società postale annuncia di stare lanciando "un nuovo modello operativo di recapito di corrispondenza e pacchi, secondo un approccio innovativo che tiene conto della densità di popolazione e dei differenti volumi, e che prevede consegne pomeridiane e nel weekend". Poste Italiane annuncia anche investimenti in nuove tecnologie di distribuzione e automazione, oltre a ridefinire le zone di recapito per aumentare la produttività e ottimizzare il flusso delle consegne mediante l'uso di tecnologia cloud e creare una rete totalmente integrata per corrispondenza e pacchi.
"Deliver 2022 ci consentirà di valorizzare appieno le caratteristiche uniche della nostra rete, e di confermare la nostra posizione di società di distribuzione più sicura ed affidabile d'Italia", ha spiegato Matteo Del Fante, amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane. "Ci stiamo trasformando per rispondere al meglio ai bisogni e ai comportamenti sempre nuovi dei nostri 34 milioni di clienti. Il segmento Corrispondenza e Pacchi è il fulcro della nostra attività, e a questo proposito stiamo già vedendo i risultati positivi delle azioni intraprese, in particolare dell'introduzione di un modello operativo di recapito innovativo, il Joint Delivery Model, concordato di recente con i sindacati".
L'obiettivo operativo per il 2022 recapitare tramite portalettere oltre cento milioni di pacchi, contro il 35 milioni dello scorso anno, raggiungendo una quota di mercato nelle consegne B2C del 40%. Sul versante finanziario, Poste Italiane prevede ricavi nella corrispondenza e pacchi di 3,5 miliardi di euro (contro i 3,6 miliardi del 2017), con un aumento nei pacchi da 700 milioni a 1,2 miliardi grazie all'e-commerce e una riduzione nella corrispondenza.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Europarlamento voterà la riforma dell’autotrasporto l’8 luglio

    Europarlamento voterà la riforma dell’autotrasporto l’8 luglio

    Nella seduta plenaria dell’8 luglio 2020 i parlamentari europei voteranno l’approvazione definitiva del Prima Pacchetto Mobilità, che prevede importanti modifiche alle norme sull’autotrasporto internazionale, tra cui i tempi di riposo, il cabotaggio stradale e il distacco degli autisti.

Logistica

  • Air Liquide rifornirà mille camion a idrogeno nel Nord Europa

    Air Liquide rifornirà mille camion a idrogeno nel Nord Europa

    Il produttore di gas francese Air Liquide ha siglato un accordo con il porto di Rotterdam per costruire una rete di stazioni di rifornimento d’idrogeno per veicoli industriali che potrà garantire i viaggi di mille veicoli industriali a celle combustibile in Benelux e Germania occidentale. Aderisce anche Iveco Nikola.

Mare