Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Porti e hub logistica rischiano l’intasamento per Decreto

La pandemia della Covid-19 sta rivelando, casomai ce ne fosse bisogno, la scarsa conoscenza dei meccanismo della logistica da parte di chi stila le Leggi. Lo dimostra il decreto del Presidente del Consiglio del 23 marzo 2020, ossia quello che stabilisce il fermo delle attività ritenute non essenziali, tra cui migliaia di fabbriche. Il testo non considera che molti impianti stanno aspettando merci che sono in viaggio su navi, treni e camion e che non potranno essere scaricate. Questo problema è stato posto da Confetra tramite il suo vice-presidente Marco Migliorelli.

La questione si pone su larga scala nel trasporto marittimo di container, perché stanno navigando numerose portacontainer con migliaia di contenitori destinati a destinazioni italiane, tra cui il sessanta percento di aziende che dal 25 marzo resteranno chiuse per Decreto. Confetra spiega che mediamente l’Italia muove 200mila container la settimana, la maggior parte dei quali non avrà un posto dove svuotare il carico. A questi bisogna aggiungere tutte le spedizioni di rinfuse. Dove andrà tutta la merce destinata agli impianti chiusi?

Confetra risponde che “la soluzione più ragionevole sarebbe che il Governo, ferma restando la sospensione della produzione, rendesse più chiaro che i magazzini delle aziende restano sempre aperti, per consentirci di consegnare la merce in entrata e trasportare fuori quella già prodotta”. Per Migliorelli, l'interpretazione di Confetra è già questa, ma ci vuole un chiarimento del Governo. Altrimenti, egli aggiunge, “corriamo il serio rischio, entro un paio di settimane, di avere i nostri hub logistici - porti, interporti e cargo village degli aeroporti - completamente impraticabili e saturi di merce in giacenza".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • Arriveranno in Europa i camion a idrogeno  Hyzon

    Arriveranno in Europa i camion a idrogeno Hyzon

    Con un tweet diffuso l’11 luglio, l'imprenditore olandese Max Holthausen ha annunciato la nascita della filiale europea del costruttore statunitensi di veicoli industriali elettrici alimentati a idrogeno Hyzon Motors. Produrrà camion a celle combustibili con cabina Daf.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.