Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

China Post testa furgone autonomo


Nel novembre del 2018, China Post e il corriere espresso cinese Deppon Express hanno iniziato una collaborazione con la società d'Intelligenza Artificiale Fabu Technology per sperimentare un furgone a guida autonoma di livello 4 (ossia senza intervento dell'autista, che però è a bordo) destinato alle consegne di pacchi nell'ambito del commercio elettronico. Le prime prove sono iniziate nella provincia di Zhejiang, con viaggi in città su tre diversi percorsi che hanno cinquanta incroci, 26 dei quali con semaforo. I test sono avvenuti durante l'arco delle 24 ore, per verificare le prestazioni anche nella guida notturna, e in aree popolate da autoveicoli e pedoni. Fabu Technology spiega che in totale i veicoli hanno percorso oltre 4000 chilometri, consegnando 60mila pacchi.
A giugno 2019, China Post ha diffuso una nota dove annuncia la sperimentazione a Pechino di un furgone a guida autonoma senza autista, quindi di livello 5. Il veicolo è lungo due metri, largo 80 centimetri e alto 1,5 metri, senza cabina e con un vano di carico che ha trenta scomparti per pacchi, che può anche ospitare carichi più voluminosi eliminando le pareti divisorie. La portata massima è di 200 chilogrammi e la velocità massima non supera i 15 km/h. Questo veicolo è ideato per le consegne in aree chiuse o a traffico imitato, come zone residenziali o college.
Cina Post ha iniziato anche la sperimentazione di droni per la consegna dei pacchi. Il primo apparecchio autonomo ha iniziato a operare nella zona montagnosa servita dall'ufficio postale di Zhaitang, nell'area di Pechino, con lo scopo di servire le abitazioni remote. La società postale ha il progetto di estendere l'uso dei droni anche per inviare soccorsi e medicinali in zone colpite da calamità.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: quando il camion frena da solo

    K44 podcast: quando il camion frena da solo

    Questo episodio del podcast K44 La voce del trasporto parla dell'ultima generazione dei sistemi di rallentamento e franta automatica dei veicoli industriali, che sono uno dei principali sistemi di sicurezza sulla strada.

Logistica

  • Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    La Guardia di Finanza di Napoli ha chiuso l’inchiesta soprannominata Emiro Vesuviano con gli arresti domiciliari di un imprenditore di San Giorgio a Cremano operante nel commercio di carburanti, che avrebbe attuato una frode fiscale da dieci milioni di euro.

Mare

  • DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    Lo spedizioniere tedesco DB Schenker starebbe lasciando le portacontainer di Maersk perché considera la compagnia marittima danese più un concorrente che un fornitore di servizi, dopo che ha integrato Damco nella sua struttura. Potrebbe essere l'inizio di una tendenza.