Primo piano

Podcast K44

Normativa

Amazon aumenta furgoni elettrici in Germania


Nell'ambito del suo programma di svolgere direttamente le consegne nell'ultimo miglio, Amazon intende utilizzare anche furgoni elettrici. A gennaio 2020 ne ha ricevuti cinquanta che operano nella piattaforma di Monaco-Daglfing, che potrebbe diventare il punto di partenza per elettrificare altri impianti europei. Il colosso dell'e-commerce ha scelto due produttori: Mercedes-Benz e StreetScooter (società fondata da Dhl, che è anche fornitrice di autotrasporto per Amazon). Mercedes ha fornito dieci esemplari del nuovo eVito, la versione elettrica del suo van più piccolo, che offre un'autonomia tra 150 e 184 chilometri con una ricarica di sei ore. Amazon ha acquistato la variante più lunga, che raggiunge i 5370 millimetri. I quaranta veicoli forniti da StreetScooter sono del modello Work Box, lungo 4700 mm, che monta una furgonatura con capacità di quattro metri cubi. Negli Stati Uniti, Amazon prevede un impiego ancora più massiccio di furgoni elettrici, grazie all'ingresso nel capitale della start-up Rivian, che ha già in portafoglio un ordine di 100mila unità da Amazon, che dovrebbero esser consegnate tra il 2021 e il 2024. Ma questo veicolo è ancora in fase di prototipo.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Collegamenti traghetti a rischio per mancanza di liquidità

    Collegamenti traghetti a rischio per mancanza di liquidità

    La sospensione dei viaggi passeggeri sui traghetti causata dell’emergenza sulla Covid-19 può causare entro breve tempo il dissesto finanziario delle compagnie di navigazione, fermando anche il traffico merci. Assarmatori lancia l’allarme.