Array ( [0] => 26 [1] => 12 )

Primo piano

  • Come Covid potrà convertire spazi del commercio in logistica

    Come Covid potrà convertire spazi del commercio in logistica

    Una ricerca svolta negli Stati Uniti da Prologis mostra che la tendenza a trasformare spazi dedicati al retail prima della pandemia Covid-19 alla logistica, che chiede immobili di elevata qualità a causa della crescita del commercio elettronico, sarà ancora limitata nei prossimi anni.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

Massicci investimenti delle ferrovie russe sull’asse Europa-Asia

Con un ruolo di cerniera sempre più strategica tra l’Europa e l’Asia, la Russia intende accrescere la sua funzione di protagonista nei trasporti transcontinentali. E lo fa puntando sulle ferrovie, modalità ideale per delle relazioni impostate su distanze così sterminate. Il Governo di Mosca, alla fine del 2020, ha approvato il piano dei programmi di investimento delle Ferrovie russe RZD per il periodo 2021-2023. Sul piatto è stata messa una dote di oltre 22 miliardi di euro. La quota maggiore andrà agli interventi per potenziare e ammodernare la rete, la più estesa del continente centrale con i suoi 85mila chilometri e con un occhio di riguardo soprattutto per favorire il trasporto merci. Il piano 2021-2023 del resto rappresenta una prosecuzione dei programmi precedenti, come quello 2019-2021 già in avanzata fase di attuazione. In particolare, gli investimenti messi in atto lungo il corridoio Baikal-Amur e sulla Transiberiana hanno permesso uno sviluppo esponenziale del traffico merci tra Mosca e l’estremo Oriente. Secondo le RZD, i volumi delle merci trasportate su queste relazioni risultano raddoppiati tra il 2012 e il 2019.

Le ferrovie russe hanno messo a punto una serie di misure per sviluppare l’infrastruttura nella parte orientale del Paese e per riuscire a eliminare i colli di bottiglia nella regione del Trans-Baikal e nell’estremo oriente, favorendo la crescita dei transiti: il bilancio, ancora provvisorio, di fine 2020 parla di 125 milioni di tonnellate di merci trasportate lungo questo corridoio. In particolare, i trasporti intermodali tra Europa e Cina attraverso la Federazione russa nel 2020 hanno superati i 500mila teu.

I 22 miliardi di euro di investimenti indicati nel piano 2021-2023 si sommano ai 25 miliardi già impegnati nella programmazione precedente che prevede il rinnovamento di 17mila chilometri di binari, oltre all’ammodernamento del sistema di segnalamento, il potenziamento della trazione elettrica e investimenti sull’automazione e il controllo da remoto. Tra questi figura anche lo sviluppo del “treno senza conducente” e lo smistamento autonomo dei carri merci. Il programma non trascura anche i collegamenti con i porti, sia quelli del bacino del Mar Nero sia quelli nord occidentali.

L’offensiva avviata dalle ferrovie RZD non si limita al continente euroasiatico, ma coinvolge anche la penisola balcanica. Progetti gestiti o finanziati direttamente dal governo russo riguardano sia le ferrovie in Serbia dove le RZD sono presenti dal 2014 e stanno investendo su una delle reti europee più arretrate, sia la Slovenia con programmi in parte già in corso che potrebbero raggiungere il miliardo di euro. Un protocollo d’intesa per sviluppare i trasporti lungo la Via della seta è stato sottoscritto anche con le Fs italiane che collaborano da tempo con le RZD soprattutto sul fronte infrastrutturale con l’italiana Italferr.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la grande trappola del Kent

    K44 podcast: la grande trappola del Kent

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto racconta i tre giorni che hanno intrappolato migliaia di veicoli industriali nella regione inglese del Kent alla vigilia di Natale con le testimonianze di chi li ha vissuti.

Mare

TECNICA

Gli Usa si preparano alla guida autonoma dei camion

TECNICA

UE finanzia con 20 milioni il camion autonomo

TECNICA

Uber vende la divisione sulla guida autonoma

TECNICA

Ford Trucks amplia la gamma dei camion in Italia

TECNICA

Appare il prototipo del Nikola Tre costruito in Europa
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Amazon aprirà due logistiche in Piemonte ed Emilia

LOGISTICA

Voli cargo a zero emissioni tra Europa e Nord America

LOGISTICA

In fiamme piattaforma logistica di Amazon a Milano

LOGISTICA

Total ed Engie produrranno idrogeno da fonti rinnovabili in Francia

LOGISTICA

Grendi potenzia logistica e rotte per la Sardegna
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit ostacola il trasporto espresso verso la Gran Bretagna

BREXIT

Primi problemi per l’autotrasporto dopo la Brexit

BREXIT

Aumentano i prezzi dell’autotrasporto per la Gran Bretagna

BREXIT

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia

BREXIT

Prime multe ai camion a causa della Brexit
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Chiesto processo per due camionisti per investimento su A2

CAMIONSFERA

K44 podcast: la grande trappola del Kent

CAMIONSFERA

Sindacati francesi mobilitano gli autisti di veicoli industriali

CAMIONSFERA

Scoperti 22 kg di cocaina su un camion bulgaro

CAMIONSFERA

Italia e Germania alleate contro i divieti dell’Austria

CAMIONSFERA

Il mercato dei veicoli industriali limita le perdite del 2020

CAMIONSFERA

Il britannico Consortium Purchasing ordina 2250 camion Scania

CAMIONSFERA

Sequestrato un panino al prosciutto a camionista proveniente da GB

CAMIONSFERA

Massicci investimenti delle ferrovie russe sull’asse Europa-Asia

CAMIONSFERA

Consegnati in Italia i primi nuovi Scania V8 da 770 CV

CAMIONSFERA

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia

CAMIONSFERA

Il Salone del trasporto per l’edilizia è rinviato al 2023

CAMIONSFERA

Multa di 9700 euro in Danimarca per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Aspi estende chiusura caselli Genova fino a 11 gennaio

CAMIONSFERA

CNH tratta con la cinese FAW per la vendita d’Iveco
previous arrow
next arrow
Slider