Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Pronti dieci camion elettrici Lion per Amazon

    Pronti dieci camion elettrici Lion per Amazon

    Entro la fine del 2020 il costruttore canadese Lion Electric consegnerà ad Amazon i primi due esemplari del suo autocarro elettrico e altri otto seguiranno nel 2021. La compagnia ferroviaria CN firma un ordine per cinquanta trattori.

Podcast K44

Normativa

Novità nel regolamento Tir

Le modifiche pubblicate ad aprile 2018 dalla Gazzetta Ufficiale Europea intervengono su alcuni articoli della convenzione Tir del 1975 attuate a norma della notifica al depositario dell'ONU C.N.201.2018.TREATIES – XI.A.16, ed entreranno in vigore il 1° luglio 2018. Pubblichiamo il testo integrale del documento con gli emendamenti e i relativi riferimenti normativi.

  • Allegato 6, nota esplicativa 0.8.3 - Anziché "50 000 USD" leggasi "100 000 EUR".
  • Allegato 6, nota esplicativa 8.1.bis 6 - Aggiungere la seguente nota esplicativa 8.1 bis.6 come segue: "Il comitato può chiedere al servizio competente delle Nazioni Unite di svolgere verifiche supplementari. In alternativa il comitato può decidere di assumere un revisore esterno indipendente e incaricare il comitato esecutivo TIR di preparare il disciplinare dell'audit, sulla base dell'oggetto e della finalità dell'audit definiti dal comitato. Il disciplinare deve essere approvato dal comitato. La verifica supplementare da parte di un revisore indipendente esterno deve dare luogo a una relazione e a una lettera di raccomandazione da presentare al comitato. In tale caso, il costo finanziario dell'assunzione di un revisore esterno indipendente, compresa la relativa procedura di appalto, è a carico del bilancio del comitato esecutivo TIR".
  • Allegato 8, articolo 1 bis - Dopo il testo esistente inserire i nuovi paragrafi 4, 5 e 6 come segue: "4. Il comitato riceve ed esamina i rendiconti finanziari annuali oggetto di audit e le relazioni di audit presentate dall'organizzazione internazionale conformemente agli obblighi previsti all'allegato 9, parte terza. Nel quadro e nei limiti della portata della sua verifica, il comitato può chiedere che informazioni, chiarimenti o documenti supplementari siano forniti dall'organizzazione internazionale o dal revisore esterno indipendente. 5. Fatta salva la verifica di cui al paragrafo 4, il comitato ha il diritto, sulla base di un'analisi dei rischi, di chiedere che siano effettuate verifiche supplementari. Il comitato incarica il comitato esecutivo TIR o chiede ai servizi competenti delle Nazioni Unite di effettuare la valutazione dei rischi. La portata delle verifiche supplementari è definita dal comitato, tenendo conto della valutazione dei rischi realizzata dal comitato esecutivo TIR o dai servizi competenti delle Nazioni Unite.
  • I risultati di tutte le verifiche di cui al presente articolo sono conservati dal comitato esecutivo TIR e forniti a tutte la parti contraenti, che sono invitate a tenerne debitamente conto. 6. La procedura per lo svolgimento delle verifiche supplementari è approvata dal comitato".
  • Allegato 9, parte prima, sottotitolo - Dopo "condizioni e requisiti" aggiungere "minimi".
  • Allegato 9, parte prima, punto 1, prima riga - Dopo "Le condizioni ed i requisiti" aggiungere "minimi".
  • Allegato 9, parte prima, punto 7 - Anziché "le parti contraenti possano" leggasi "ciascuna parte contraente possa".
  • Allegato 9, parte seconda, procedura, facsimile di modulo di autorizzazione, punto 1 - Anziché "abilitata" leggasi "autorizzata".
  • Allegato 9, parte terza, punto 2 - Dopo la lettera n) inserire le nuove lettere o), p) e q) come segue: "fornire la sua piena e puntuale cooperazione, anche, ma non esclusivamente, consentendo ai servizi competenti delle Nazioni Unite o a qualsiasi altra entità competente debitamente autorizzata di accedere ai fascicoli e ai conti e, in qualsiasi momento, agevolando le ispezioni e gli audit complementari che effettuano a nome delle parti contraenti, conformemente all'allegato 8, articolo 1 bis, paragrafi 5 e 6".

MODIFICHE CONVENZIONE TIR APRILE 2018

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare