Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Austria eliminerà benefici fiscali sul gasolio

    Austria eliminerà benefici fiscali sul gasolio

    La ministra dei Trasporti e dell’Ambiente austriaca Leonore Gewessler ha annunciato che entro la prima metà del 2022 eliminerà i benefici fiscali sul gasolio, aumentandone quindi l’accisa. Protestano gli autotrasportatori.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Le proposte di Confcommercio per l’autotrasporto italiano


    Il traffico delle merci italiano torna positivo nel 2014, anche se con un tasso di crescita piuttosto basso, ossia lo 0,5%. Potrebbe andare un po' meglio quest'anno e nel 2016, quando il tasso potrebbe crescere all'1,6%. Una boccata d'ossigeno dopo dieci anni di costante calo, ma che non risolve i problemi strutturali dell'autotrasporto. Tra questi spicca, secondo Confcommercio, la concorrenza sempre più aggressiva dei vettori dell'Est europeo (comprese, aggiungiamo noi, le filiali delle imprese italiane che hanno delocalizzato).
    Nel trasporto su strada internazionale delle merci in ingresso in Italia, l'associazione stima che la quota portata dai veicoli con targa orientale (ossia Bulgaria, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Romania, Slovenia e Slovacchia) sia balzata dal 6,7% del 2003 al 47,4% del 2013. Incrociando questo dato con quello stimato dall'Unrae, secondo cui tra il 2008 e il 2013 le imprese italiane hanno immatricolato all'Est almeno 26mila veicoli pesanti, il panorama della concorrenza e della delocalizzazione diventa più chiaro. E gli autotrasportatori italiani? Dopo aver perso costantemente terreno dagli anni Novanta, hanno toccato il 33% nel 2003. I veicoli dell'Est hanno poi dato loro il colpo di grazia, facendo crollare la quota tricolore nel trasporto internazionale (sempre in import) al 15%.
    Poi ci sono i problemi tutti interni a casa nostra. Il primo citato da Confcommercio è la caduta degli investimenti nei trasporti, dai venti miliardi di 2000 ai dieci miliardi del 2012. Con un autotrasporto che viaggia con marce ridotte. Negli ultimi sei mesi, in una situazione in lieve crescita, solo poco più del tre percento delle imprese di autotrasporto dichiara una crescita del fatturato e il due percento prevede un aumento nei prossimi sei mesi. Colpa anche della crisi, che ha causato una perdita di traffico merci (in termini di tonnellate-chilometro) del 21,6% tra il 2005 e il 2013. "La strada per recuperare è eccezionalmente lunga", commenta Confcommercio.
    Questa situazione ha portato gravi ripercussioni anche sull'occupazione, che nell'intero settore delle merci ha perso 27.900 unità, quasi tutte (27mila unità) nell'autotrasporto. Ma anche le altre modalità soffrono. Per esempio, la ferrovia italiana mostra un traffico di 19 miliardi di tonnellate-chilometro contro i 122 miliardi della Germania.
    Per uscire dalla crisi, Confcommercio propone una "cura drastica" articolata in cinque proposte: creazione del Registro Internazionale dell'Autotrasporto; individuazione di pochi porti strategici, sviluppo dell'intermodalità dei collegamenti terrestri e potenziamento delle autostrade del mare; apertura di notte della rete Alta Velocità al trasporto merci, tramite la realizzazione della "metropolitana italiana delle merci"; trasporto su rotaia dei veicoli industriali che sbarcano in Italia e che proseguono per l'estero; avvio di una strategia nazionale in favore dell'accessibilità e della mobilità urbana.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 videocast, arriva controllo remoto del cronotachigrafo

    K44 videocast, arriva controllo remoto del cronotachigrafo

    Da giugno 2019 i veicoli industriali di prima immatricolazione devono montare i cronotachigrafi intelligenti che hanno nuove funzioni tra cui la trasmissione in remoto di 19 parametri dell’apparecchio. E ad agosto 2023 arriverà la seconda generazione. Spiega questa evoluzione il nuovo episodio del videocast K44 Risponde.
FedEx sperimenta camion autonomo negli Usa

TECNICA

FedEx sperimenta camion autonomo negli Usa
Carenza microchip colpirà quasi otto milioni di veicoli

TECNICA

Carenza microchip colpirà quasi otto milioni di veicoli
Nuovi pneumatici Goodyear per veicoli industriali

TECNICA

Nuovi pneumatici Goodyear per veicoli industriali
K44 videocast, nella cabina allungata dei nuovi Daf

TECNICA

K44 videocast, nella cabina allungata dei nuovi Daf
K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion

TECNICA

K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion
previous arrow
next arrow
Sciopero trasporto e logistica l’11 ottobre 2021

LOGISTICA

Sciopero trasporto e logistica l’11 ottobre 2021
Rhenus Italia potenzia le spedizioni con il Project

LOGISTICA

Rhenus Italia potenzia le spedizioni con il Project
Amazon aumenta il salario d’ingresso nella logistica

LOGISTICA

Amazon aumenta il salario d’ingresso nella logistica
Amazon potrebbe aumentare le retribuzioni

LOGISTICA

Amazon potrebbe aumentare le retribuzioni
Luigi Merlo confermato alla presidenza di Federlogistica

LOGISTICA

Luigi Merlo confermato alla presidenza di Federlogistica
previous arrow
next arrow
Da ottobre passaporto per GB anche per gli autisti

BREXIT

Da ottobre passaporto per GB anche per gli autisti
Cresce la tensione tra autotrasporto e Governo in Gran Bretagna

BREXIT

Cresce la tensione tra autotrasporto e Governo in Gran Bretagna
BP raziona il carburante per carenza autisti camion

BREXIT

BP raziona il carburante per carenza autisti camion
Londra rinvia alcuni controlli doganali al 2022

BREXIT

Londra rinvia alcuni controlli doganali al 2022
Aumentano le retribuzioni dei camionisti britannici

BREXIT

Aumentano le retribuzioni dei camionisti britannici
previous arrow
next arrow
K44 videocast, arriva controllo remoto del cronotachigrafo

CAMIONSFERA

K44 videocast, arriva controllo remoto del cronotachigrafo
Cresce la tensione tra autotrasporto e Governo in Gran Bretagna

CAMIONSFERA

Cresce la tensione tra autotrasporto e Governo in Gran Bretagna
Carenza microchip colpirà quasi otto milioni di veicoli

CAMIONSFERA

Carenza microchip colpirà quasi otto milioni di veicoli
Allarme di Conftrasporto, mancano autisti per container

CAMIONSFERA

Allarme di Conftrasporto, mancano autisti per container
Retromarcia di Londra sui visti per camionisti stranieri

CAMIONSFERA

Retromarcia di Londra sui visti per camionisti stranieri
Consiglio Nazionale Svizzera approva la metropolitana delle merci

CAMIONSFERA

Consiglio Nazionale Svizzera approva la metropolitana delle merci
Conftrasporto chiede deroghe al Green Pass per gli autisti

CAMIONSFERA

Conftrasporto chiede deroghe al Green Pass per gli autisti
Sentenza europea su infrazioni al cronotachigrafo emesse in altri Stati

CAMIONSFERA

Sentenza europea su infrazioni al cronotachigrafo emesse in altri Stati
Il Green Pass per il trasporto è Legge

CAMIONSFERA

Il Green Pass per il trasporto è Legge
Canada cerca oltre ventimila camionisti

CAMIONSFERA

Canada cerca oltre ventimila camionisti
Divieto notturno in Austria è fuori dalle regole UE

CAMIONSFERA

Divieto notturno in Austria è fuori dalle regole UE
Nuova tappa per il corridoio ferroviario del Kosovo

CAMIONSFERA

Nuova tappa per il corridoio ferroviario del Kosovo
Il traforo ferroviario del Frejus è superato, lo dicono i numeri

CAMIONSFERA

Il traforo ferroviario del Frejus è superato, lo dicono i numeri
UE vuole l’alternativa alla Via della Seta

CAMIONSFERA

UE vuole l’alternativa alla Via della Seta
Scavi record sulla tratta sud del Brennero, ma la fine lavori si allontana

CAMIONSFERA

Scavi record sulla tratta sud del Brennero, ma la fine lavori si allontana
previous arrow
next arrow