Array ( [0] => 9 [1] => 32 )

Primo piano

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Dubbi rumeni sul ritorno a casa degli autisti

    Uno dei nuovi provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità è l’obbligo per gli autisti che svolgono autotrasporto internazionale di rientrare nel Paese di residenza dopo quattro settimane consecutive di viaggio. Tale provvedimento è entrato in vigore il 20 agosto tramite il Regolamento UE 1054/2020 ed è uno di quelli maggiormente contestati da alcuni Paesi comunitari, soprattutto dell’Est, che hanno presentato un ricorso alla Corte di Giustizia Europea. Tra quelli più combattivi c’è la Romania, che sulla questione agisce a livello istituzionale e associativo.

    La Untrr associa gli autotrasportatori rumeni e sta svolgendo una campagna dedicata proprio all’obbligo di rientro, sostenendo principalmente due cose: che non sarebbe un vero obbligo ma una raccomandazione e che non è chiaro come le imprese possano dimostrare che il rientro è avvenuto. Sul primo punto, l’associazione cita una nota pubblicata sul sito web del ministero dei Trasporti della Germania (e poi rimossa) su un’interpretazione tedesca in tal senso. L’associazione ha anche posto un quesito alla Commissione Europea, senza avere ricevuto risposta. Questi due fatti, secondo la Untrr, creano una “crescente incertezza giuridica riguardo all'applicazione del Primo Pacchetto Mobilità”.

    L'associazione spiega che “non ci sono ancora disposizioni chiare da parte della Commissione Europea su come documentare l'adempimento di tale obbligo, anche se il conducente non vuole tornare a casa, nonché informazioni sulle sanzioni da applicare in caso di mancato rispetto”. La Untrr aggiunge che “la Commissione europea sta ancora lavorando a una serie di chiarimenti sul ritorno a casa dei conducenti, sulla dichiarazione di rimpatrio e sul controllo”.

    La Untrr è tra gli enti che hanno presentato ricorso contro al Primo Pacchetto Mobilità alla Corte di Giustizia Europea. In particolare, l’associazione chiede ai giudici di annullare le disposizioni del Regolamento 1054/2020 sull'obbligo di rientro dei conducenti a casa e sul divieto del riposo settimanale regolare in cabina.
    Il videocast K44 Risponde parla delle novità in alcuni episodi, che vi riproponiamo.

     

     

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Msc domina i terminal container italiani

    Msc domina i terminal container italiani

    L’analisi sul trasporto marittimo svolta da Confetra nell’Almanacco 2020 mostra che la compagnia marittima Mediterranean Shipping Company controlla il 41% della movimentazione di container nei porti italiani. Una tendenza globale.

TECNICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion

TECNICA

K44 videocast: Daf FAD 8×4 col vestito pronto per l’edilizia

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Sanilog estende la copertura sanitaria sulla Covid

LOGISTICA

Assologistica accoglie candidature per Logistico dell’Anno 2021

LOGISTICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion

LOGISTICA

Corso universitario di alta formazione per logistica

LOGISTICA

Operazione antimafia nei trasporti e nel commercio di carburanti
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Il Governo sblocca trentatré infrastrutture per il trasporto

CAMIONSFERA

Chiarimenti su certificato per l’autotrasporto di merci pericolose

CAMIONSFERA

In Valsusa si apre lo scontro sul nuovo autoporto

CAMIONSFERA

Passo avanti in Svizzera del trasporto merce sotterraneo

CAMIONSFERA

Alleanza sino-tedesca sull’idrogeno per camion

CAMIONSFERA

Cnh sospende le trattative per la vendita d’Iveco a Faw

CAMIONSFERA

Abbattuto il diaframma della galleria Serravalle del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Accordo tra Austria e Germania sulla ferrovia del Brennero

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie
previous arrow
next arrow
Slider