Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Amazon Air acquista il primo aereo cargo

    Amazon Air acquista il primo aereo cargo

    Dopo avere noleggiato a caldo oltre ottanta apparecchi cargo, Amazon Air ha registrato negli Stati Uniti il primo Boeing B767-300 di proprietà, segnando così un altro passo nel trasporto in proprio delle spedizioni di commercio elettronico.

Podcast K44

Normativa

Autamarocchi amplia la flotta e punta all’Europa


L'azienda di autotrasporto triestina, che il mese prossimo compirà 25 anni d'attività, ha in programma di estendere i propri servizi in quei porti italiani in cui oggi è meno presente e prevede anche un rafforzamento in campo europeo nei trasporti a carico completo. "Nell'esercizio passato sono aumentati i volumi di attività, il risultato netto è stato moderatamente positivo e il fatturato consolidato è cresciuto del 16%, superando i 103 milioni di euro e riportandoci vicino ai numeri del 2008" dichiara il numero uno dell'azienda, precisando che il 2010 si è rivelato come un anno discontinuo. "Nel settore dei trasporti, dopo un primo semestre decisamente positivo, nel secondo ha pesantemente inciso l'aumento esponenziale dei costi del carburante ma anche di autostrade, assicurazioni e lavoro. Questa situazione decisamente negativa è stata ed è ancora oggi più evidente nel settore del trasporto container". È andata meglio, invece, per il trasporto internazionale a carico completo, per il quale la forte domanda, a livello europeo più che italiano, ha consentito sufficienti marginalità.
Autamarocchi, dopo un rallentamento negli investimenti per il biennio 2009-2010, ha ripreso ad investire in nuovi mezzi, sia trattori, sia semirimorchi. "Per iniziare abbiamo speso 3,2 milioni di euro incrementando il parco mezzi per il settore del trasporto internazionale dove abbiamo già messo in strada i primi 40 Mercedes Actros 1844; prevediamo quindi di riprendere la sostituzione degli Euro 3 con altri camion nuovi, tassativamente in classe Euro 5 EEV" annuncia il presidente della società, che tiene a sottolineare quanto la sua azienda sia sensibile al continuo rinnovo del parco e al rispetto dell'ambiente. Nel porto di Genova l'azienda triestina è riuscita finalmente a prendere pieno possesso del Centro Smistamento Merci, dove sono terminati i lavori di ristrutturazione dei magazzini. Sull'esperienza come Multimodal Transport Operator (settore in cui Autamarocchi ha esordito insieme a Rivalta Terminal Europa), Zabai anticipa che sono allo studio anche nuovi rapporti di joint venture con altri operatori specializzati nella ferrovia.
Non si può infine prescindere da un commento sulle delicate vertenze sindacali, che hanno visto di fronte il Governo e la categoria degli autotrasportatori. "Come azienda industriale saremmo stati gravemente danneggiati da un eventuale fermo da parte dei padroncini. È stata molto apprezzata l'attenzione del Governo ai problemi della categoria, che, con la firma del decreto a sostegno dell'autotrasporto, come previsto dalla Legge di stabilità 2011, ha dato una boccata d'ossigeno al settore disinnescando le ragioni dello sciopero". Zabai rimane in attesa degli sviluppi sulla determinazione dei costi minimi della sicurezza, "ma crediamo sia conveniente, per tutta la filiera, arrivare alla sottoscrizione degli Accordi di Settore previsti dalla 83bis. Va sottolineato che Autamarocchi, pur utilizzando anche una flotta di sub vettori soprattutto nei trasporti locali, si pone sul mercato in una posizione diversa dai più diretti concorrenti. I trasporti effettuati con mezzi propri, nel settore container, sono circa il 90% del totale grazie alla flotta di mezzi a nostra disposizione".

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa -  Riproduzione riservata

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare