Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Come prendono fuoco i veicoli industriali

    Come prendono fuoco i veicoli industriali

    Una ricerca del TT Club analizza le cause degli incendi sui veicoli industriali. La maggior parte nasce nelle ruote e nei freni. Consigli per prevenire questi incidenti.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Aboliti i costi minimi dell’autotrasporto


    A soli tre mesi dalla sentenza della Corte di Giustizia Europea che ha bocciato l'applicazione dei costi minimi di sicurezza italiani, il Governo ha abolito completamente questo istituto, lasciando la definizione del prezzo dell'autotrasporto "all'autonomia negoziale delle parti", come recita il testo della Legge Stabilità. Termina così una lunghissima vicenda che risale addirittura agli anni Ottanta, quando vennero introdotte le tariffe a forcella, stabilite per legge tramite specifiche tabelle con minimi e massimi (da qua la definizione di "forcella"). Una prima forma di liberalizzazione è stata adottata eliminando le tariffe a forcella, ma compensando con l'istituzione dei costi minimi di sicurezza, che comunque sono stati visti (e combattuti) dalla committenza come una continuazione del precedente regime.
    La vertenza sui costi minimi si è sviluppata su due binari: quello politico e quello giudiziario. Alla fine, i committenti hanno vinto sul secondo a livello europeo e ciò ha avuto immediate ripercussioni anche sul primo. Così, il Governo ha sfidato l'autotrasporto, imponendo senza trattativa l'eliminazione dei costi minimi e finora sembra aver vinto la sfida, perché le associazioni di categoria non sembrano avere la capacità di reagire in modo consistente. D'altra parte, i costi minimi non hanno avuto un'applicazione generalizzata (ma lo stesse avvenne con le tariffe a forcella) e la loro esistenza sembra aver senso più che altro come strumento di rivendicazione postuma nelle aule di tribunale.
    Ora, proprio la sorte delle cause in corso sui costi minimi (secondo Trasportounito sono circa duemila in tutta Italia) è l'incognita portata dalla nuova legge. La norma non è retroattiva, quindi le vertenze attivate finora non vengono automaticamente archiviate. Resta la discrezione del singolo magistrato a ritenere più o meno valida l'applicazione dei costi minimi. Con un'importante eccezione: la sentenza del Tribunale europeonon ritiene validi i costi minimi attuati tramite le tabelle dell'Osservatorio dell'Autotrasporto (attivo da ottobre 2011 a settembre 2012). In questi casi, i giudici devono archiviare il caso a favore della committenza.
    Resta ancora aperta la questione dei trasporti precedenti a ottobre 2011 e successivi a settembre 2012. Finora, i giudici hanno ancora discrezione. Per esempio, il 25 novembre scorso il Tribunale di Sassari ha emesso un decreto ingiuntivo per il mancato pagamento al vettore delle differenze tariffarie per i trasporti effettuati negli anni 2010 e 2013, pari a 58.399,70 euro, come riferisce lo Studio Legale PSP. Secondo gli avvocati Francesco Cecconi e Gaia Cipriani, tale decisione "conferma dell'interpretazione da noi prospettata all'esito del deposito della nota pronuncia sul tema circa la possibilità, ancora oggi, di azionare le differenze tariffarie in base ai costi minimi stabiliti dal ministero, con esclusione quindi della legittimità dei soli criteri dettati dall'abolito Osservatorio (e quindi da ottobre 2011 al mese di settembre 2012 compresi)".
    D'altra parte, alcune associazioni della committenza invitano gli associati a contestare in Tribunale la legittimità dei costi minimi (presentando ricorsi contro sentenze già eseguite) pure per i trasporti svolti prima di ottobre 2011 dopo settembre 2012, perché la sentenza della Corte Europea afferma che non sono provati i benefici dei costi minimi sulla sicurezza stradale, minando così la loro legittimaità nell'ambito della normativa comunitaria. La questiore resta quindi aperta e nei prossimi mesi vedremo quale sarà l'orientamento di massima dei giudici.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Deutsche Post stanzia sette miliardi nella logistica sostenibile

LOGISTICA

Il profilo di chi cerca lavoro nella logistica

LOGISTICA

Prosegue lo sciopero SiCobas alla FedEx

LOGISTICA

Amazon avvia apprendistato per manutenzione nella logistica

LOGISTICA

Via ai cantieri per logistica Amazon di Vicenza
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile
previous arrow
next arrow
Slider