Array ( [0] => 31 )

Primo piano

  • Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

    Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

    Il 25 maggio entrerà in vigore il nuovo quadro giuridico per la completa digitalizzazione della procedura Tir a livello globale. Può servire anche per i trasporti da e per la Gran Bretagna.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Autista slovacco in causa contro dumping sociale in Danimarca


    La Danimarca sta attuando da tempo una strategia di forte contrasto al cabotaggio stradale illegale e al dumping sociale degli autisti, non solamente a livello governativo, ma anche sindacale e giudiziario. Il caso più recente – riportato dal giornale tedesco Neues Deutschland – riguarda Emilian Tudor Jetzi, un autista slovacco che per cinque anni ha lavorato per la filiale slovacca di un'azienda di autotrasporto norvegese.
    Jetzi lavorava con un contratto sloveno, che prevedeva una paga base di circa 300 euro per 37 ore di lavoro la settimana (che secondo l'autista raggiungevano spesso le 48 ore) più un cifra legata alla percorrenza svolta (su cui non pagano imposte e contributi). Rispetto a un autista danese, guadagnava dieci volte meno. Ma egli non guidava in Slovacchia, bensì trasportava mobili Ikea in Scandinavia, dormendo nel camion per più giorni.
    Dopo cinque anni di lavoro in simili condizioni, Jetzi ha deciso di reagire e si è rivolto al sindacato rumeno SLT, che ha deciso di avviare una causa di lavoro in Danimarca tramite il sindacato danese 3F, chiedendo ai giudici il pagamento della differenza tra il salario slovacco e quello danese, compresi i contributi, per un totale di 240mila euro. La causa è ancora in corso perché i magistrati stanno analizzando la giurisdizione.
    I giudici hanno un importante precedente, ossia la sentenza della Corte di Giustizia Europa sul caso di un tedesco, Heiko Koelzsch, che lavorava in Germania per una società di spedizioni danese essendo assunto da un'impresa del Lussemburgo, quindi con contratto lussemburghese (più conveniente di quello danese). In quel caso, la Corte diede ragione all'uomo, sostenendo che la Convenzione di Roma del 1980 stabilisce bisogna applicare le condizioni vigenti nello Stato dove avviene la principale occupazione del lavoratore, mentre la sede dell'impresa è un elemento subordinato.
    Il sindacato danese sostiene che il caso di Emilian Tudor Jetzi è simile a questo, perché egli lavorava in Scandinavia partendo dalla Danimarca, quindi dal punto di vista operativo non aveva nulla a che fare con la Slovacchia, se non che la sede dell'azienda è in quel Paese. Perciò, egli deve essere pagato secondo il contratto danese. Se questa interpretazione sarà accolta dai giudici, potrà avviare centinaia di cause analoghe.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 videocast: Italtrans e il valore dell’immagine nel trasporto

    K44 videocast: Italtrans e il valore dell’immagine nel trasporto

    In questo episodio del videocast K44 Risponde Sheela Bellina, responsabile commerciale della Italtrans, spiega l’importanza dei valori aziendali nello sviluppo di un’impresa di autotrasporto. Valori espressi anche dalla campagna Donne STRAordinarie di Ford Trucks Italia.

Mare

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Deutsche Post stanzia sette miliardi nella logistica sostenibile

LOGISTICA

Il profilo di chi cerca lavoro nella logistica

LOGISTICA

Prosegue lo sciopero SiCobas alla FedEx

LOGISTICA

Amazon avvia apprendistato per manutenzione nella logistica

LOGISTICA

Via ai cantieri per logistica Amazon di Vicenza
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile
previous arrow
next arrow
Slider