Array ( [0] => 17 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Export e ritorno in Serbia a pieno carico


Al Pack d.o.o. è un'azienda serba, con sede nella città di Subotica, che opera nel settore degli imballaggi. A Subotica si trovano gli uffici dirigenziali, gli stabilimenti produttivi e una divisione trasporti che può contare su undici automezzi per l'export della merce prodotta in loco. Fondata il 1° settembre del 1994, Al Pack d.o.o. impiega attualmente 180 dipendenti. Uno di questi è il direttore della divisione logistica, Roland Rudinski. Come responsabile dell'intera logistica, rientrano nel suo lavoro quotidiano incarichi quali la gestione delle importazioni e delle esportazioni, la pianificazione dell'orario degli autisti e l'individuazione dei carichi di ritorno. Quest'ultimo compito riveste un'enorme importanza.
"Per anni i nostri automezzi sono rientrati in Serbia vuoti, dopo aver scaricato la merce in tutta Europa", racconta Rudinski. "Quando ci siamo resi conto delle conseguenze di questa situazione, abbiamo deciso che dovevamo trovare una soluzione in tempi brevi. Desideravamo assolutamente ridurre i costi di trasporto e partecipare in modo più attivo al settore internazionale dei trasporti di merci. Per questi motivi, abbiamo optato per la borsa di carichi e mezzi leader in Europa TC Truck&Cargo di TimoCom e da allora riusciamo a evitare costosi viaggi senza carico", spiega Rudinski. Una decisione sensata, se consideriamo che il 65% degli imballaggi prodotti dall'azienda serba vengono esportati.
Al Pack d.o.o., che beneficia da oltre un anno dei vantaggi offerti dalla borsa di carichi e mezzi di TimoCom, si dichiara soddisfatta: "I pregi principali di TC Truck&Cargo sono la visualizzazione semplice e chiara delle offerte, l'opportunità di conoscere nuovi operatori logistici, la riduzione dei costi totali e la possibilità di concludere più affari. Inoltre, la borsa di carichi e mezzi aiuta a individuare i carichi per il viaggio di ritorno direttamente nelle vicinanze dell'automezzo dopo lo scarico", spiega Rudinski.
Infine, TimoCom offre un ulteriore vantaggio: "Un altro aspetto positivo della nostra collaborazione con TimoCom riguarda il personale. Qualsiasi dipendente ci sia capitato di contattare, l'impressione è sempre stata ottima: abbiamo trovato persone cortesi e disponibili, pronte ad aiutare, e capaci di soddisfare le nostre esigenze. Penso sia importante menzionare anche questo fattore".
Come dimostra l'esempio di Al Pack d.o.o., grazie a TC Truck&Cargo è possibile concludere nuovi affari rapidamente e con facilità ed evitare i costosi viaggi a vuoto; e questo vale non soltanto per gli spedizionieri e gli operatori di trasporto.

Fonte: comunicato stampa TomoCom
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Spagna sospende divieti circolazione camion

    Spagna sospende divieti circolazione camion

    Per affrontare l’emergenza della pandemia Covid-19, il Governo spagnolo ha sospeso fino al 9 novembre 2020 i divieti di circolazione festivi per i veicoli industriali. Le associazioni italiane chiedono un provvedimento analogo.

Logistica

  • Commissione Europea vuole lo Sportello unico per le merci

    Commissione Europea vuole lo Sportello unico per le merci

    La Commissione Europea propone uno Sportello unico per sdoganare le merci in ingresso nell’Unione e scambiare le informazioni in modo digitale. Fa parte di un programma decennale per riformare i controlli alle frontiere comunitarie.

Mare

  • Il Decreto Semplificazioni cambia le regole nei porti

    Il Decreto Semplificazioni cambia le regole nei porti

    Il Decreto Semplificazioni interviene anche nel governo dei porti e secondo Francesco Munari, avvocato e docente universitario, è uno strumento ancora più importante del cosiddetto "modello Genova”. Ecco perché.