TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La Svizzera punta il jolly sulla ferrovia

E-mail Stampa PDF

Per superare i limiti attuale della rete, anticipati alcuni investimenti previsti nel piano di ampliamento 2035. Individuati otto itinerari dove saranno garantiti percorsi merci veloci. Doppio binario per il tunnel di base del Lötschberg.


FFS Cargo treno montagne semirimorchiBasta guerre in famiglia tra treni passeggeri e treni merci a causa di una coperta troppo corta. La Svizzera ha deciso di investire massicciamente sulla ferrovia. Un'ulteriore fase di espansione dell'infrastruttura ferroviaria è stata decisa e approvata all'unanimità a giugno 2019 dal Consiglio degli Stati, uno dei rami del Parlamento elvetico conosciuto anche come Camera dei Cantoni. In pratica si è deciso di anticipare una serie di misure contenute in un piano a lungo termine, quello conosciuto come Fase di ampliamento 2035. Questo per cercare di eliminare i principali colli di bottiglia presenti sulla rete. Il pacchetto di investimenti vale poco meno di 12 miliardi di euro.
Rilevante l'impegno a favore dei treni merci. Sono stati individuati otto itinerari chiave che prevedono l'introduzione di "percorsi espressi" a favore del traffico commerciale. Tra questi figurano i principali corridoi ferroviari e precisamente Basilea-Olten-Berna, Berna-Losanna, Soletta-Losanna, Zurigo-Coira e Zurigo-Lugano. Inoltre si rendono disponibili nuovi percorsi merci su sette itinerari e nel nodo di Zurigo, il più critico per la massiccia domanda di trasporto, sarà assicurata la capacità dei treni merci durante le ore di punta. Nuovi terminal cargo sono previsti nella parte settentrionale del cantone di Vaud, nell'area di Broye (a nord di Friburgo), a Dagmersellen (tra Lucerna e Olten), nei Grigioni e in Ticino.
Per quanto riguarda i grandi corridoi europei, l'investimento più significativo coinvolge il tunnel del Lötschberg che in precedenza era stato addirittura escluso dalla Fase di ampliamento 2035. In pratica si è preso atto come nel 2007 la scelta di aver realizzato solo a tappe la galleria di base, abbia portato rapidamente alla saturazione della linea. Verrà quindi completato il secondo binario. Questo consentirà di instradare tutti i treni merci attraverso il nuovo tunnel e non come avviene ora utilizzando anche la linea di valico.
A livello infrastrutturale è previsto lo scavo di altre due gallerie significative, come quella di Brüttener di 9 km per aumentare la capacità tra Zurigo e Winterthur e il secondo tunnel dello Zimmerberg lungo 11 km lungo la Zurigo-Lucerna (il primo tunnel era stato realizzato in occasione del piano Ferrovia 2000). La Fase di ampliamento 2035 nasce dal presupposto che entro il 2040 in Svizzera il volume del trasporto ferroviario cresca di circa il 45% rispetto a quello attuale.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1158

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Via libera espansione Interporto di Prato
Giovedì 16 Gennaio 2020
I ministeri dell'Ambiente e dei Beni Culturali hanno approvato la Valutazione d'impatto ambientale per l'espansione dell'interporto toscano verso... Leggi tutto...
Immagine
Logistica per surgelati da 230mila metri cubi
Giovedì 16 Gennaio 2020
Orogel ha attivato a gennaio 2020 la nuova piattaforma a temperatura controllata di Cesena, che offre una temperatura fino a -25°. È uno dei più... Leggi tutto...
Immagine
Interdizione per dirigenti coop logistica friulana
Giovedì 16 Gennaio 2020
Il Giudice delle indagini preliminari di Pordenone ha stabilito il divieto di esercitare attività professionali e imprenditoriali verso due persone... Leggi tutto...
Immagine
XPO Logistics prepara una cura dimagrante
Giovedì 16 Gennaio 2020
Il presidente della multinazionale logistica ha dichiarato il 15 gennaio 2020 che la società sta valutando una ristrutturazione che potrà prevedere... Leggi tutto...
Immagine
Grimaldi espande la presenza a Livorno
Mercoledì 15 Gennaio 2020
La Sintermar ha acquistato il complesso industriale dismesso della Trinseo Italia per attivare attività di logistica automotive legate al porto.... Leggi tutto...
Immagine
Amazon aprirà logistica a Genova
Martedì 14 Gennaio 2020
Lo ha confermato il Gruppo Spinelli, spiegando che la nuovo nuova piattaforma sorgerà su un'area a ridosso del ponte Morandi, lungo il Polcevera e... Leggi tutto...
Immagine
Confetra chiede semplificazioni nel Milleproroghe
Lunedì 13 Gennaio 2020
Il 13 gennaio 2019, la confederazione del trasporto ha illustrato alcune proposte di provvedimenti a costo zero che potrebbero essere presi... Leggi tutto...
Immagine
Nasce il in Francia Tavolo per la logistica
Giovedì 09 Gennaio 2020
L'8 gennaio 2020 è iniziata l'attività di France Logistique, uno strumento che coordina gli operatori logistici per rendere più efficiente... Leggi tutto...

Ricerca