TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Scontro Confindustria M5S nel 2012 su ponte Morandi

E-mail Stampa PDF

Durante una vivace discussione sulla realizzazione della Gronda, l'allora presidente degli industriali, Giuseppe Calvini, annunciò il possibile crollo del viadotto Polcevera, ma un consigliere comunale del Movimento 5 Stelle ribatté che Autostrade per l'Italia aveva assicurato altri cento anni di vita.


A10 viadotto Morandi crollo fntVdF2Dopo il crollo del viadotto Polcevera dell'autostrada A10, avvenuto la mattina del 14 agosto 2018 a Genova, le parole dell'allora presidente di Confindustria, Giovanni Calvini, dette al quotidiano Secolo XIX il 4 dicembre 2012 sulle opposizioni alla costruzione della Gronda appaiono addirittura profetiche: "quanto tra dieci anni il Ponte Morandi crollerà, e tutti dovremo stare in coda nel traffico per delle ore, ci ricorderemo il nome di chi adesso ha detto no".
Le parole dell'ex-presidente di Confindustria causarono una dura presa di posizione da parte del consigliere comunale Cinquestelle Paolo Putti durante una riunione del Consiglio Comunale lo stesso giorno della pubblicazione dell'articolo. Sul verbale della riunione si legge testualmente: "Leggo, questa mattina, su un quotidiano genovese che il Presidente della Confindustria di Genova dice: 'Ci ricorderemo di chi dice no alla gronda'. Io allora colgo l'occasione per manifestare il mio sentimento di rabbia rispetto a questa affermazione e devo dire anche un po' di stupore e poi, per facilitare la cosa, indicando il mio nome e cognome: Paolo Putti, consigliere del Movimento 5 Stelle, uomo libero che non ha voglia di fare carriera politica, non è questa la mia ambizione, che non ha interessi personali o di bottega, ma il solo interesse di fare il bene della comunità in cui vive e tra le persone che vivono nella mia comunità ci sono anche quegl'imprenditori che io, credo, fra 10 anni, andranno a chiedere come mai si sono sperperati 5 miliardi di euro che si potevano utilizzare per fare delle cose importanti per l'industria. Aggiungo. Magari questa persona dovrebbe, prima di utilizzare questo tono, un po' minaccioso (diciamo così) perché testualmente dice 'Ci ricorderemo il nome di chi adesso ha detto no!', informarsi perché dice che il Ponte Morandi crollerà fra 10 anni. A noi Autostrade, in quest'aula, ha detto che per altri 100 anni può stare in piedi".
Per comprendere la polemica, bisogna ricordare che allora il Movimento 5 Stelle appoggiava alcuni comitati contrari alla Gronda e che una variante del progetto della stessa Gronda prevedeva proprio l'abbattimento del ponte Morandi, spostando all'interno il tracciato autostradale. Intanto oggi il ministro pentastellato alle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ha dichiarato a Rainews24 che "se il ponte è crollato non era ben fatto. Se ci sono dei responsabili devono pagare". all'Ansa ha aggiunto che "questi fatti sono la testimonianza di come non si sia fatta a sufficienza manutenzione straordinaria. Toninelli ha anche annunciato che il Governo stanzierà fondi per la messa in sicurezza dei viadotti e il loro monitoraggio tramite sensori.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 4967

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Due arresti per frode nella logistica a Firenze
Lunedì 21 Gennaio 2019
All'alba del 18 gennaio 2019, la Guardia di Finanza ha eseguito l'arresto di due imprenditori accusati di avere frodato il Fisco tramite un sistema... Leggi tutto...
Immagine
Inizia la guerra per la conquista di Panalpina?
Lunedì 21 Gennaio 2019
Secondo la società di ricerca TransportIntelligence, l'offerta di Dsv per acquisire il controllo della società di spedizione e logistica svizzera... Leggi tutto...
Immagine
Punto Franco nell'area logistica Bagnoli di Trieste
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 18 gennaio 2018, l'ASP del Mare Adriatico Orientale ha annunciato che la nuova area logistica retroportuale di proprietà dell'Interporto di... Leggi tutto...
Immagine
Nuovo responsabile P3 per Europa occidentale
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2018 P3 Logistic Parks ha annunciato la nomina di Andrea Amoretti come Head of Construction per l'area Europa Occidentale, che mostra... Leggi tutto...
Immagine
Sofrilog potenzierà logistica in Marocco
Giovedì 17 Gennaio 2019
La società francese specializzata nello stoccaggio e nel trasporto di prodotti a temperatura controllata aprirà entro il 2020 una piattaforma con... Leggi tutto...
Immagine
Spedizionieri GB si preparano alla Brexit
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il giorno dopo il voto che ha bocciato in Gran Bretagna l'accordo sull'uscita dall'Unione Europea, l'associazione britannica Bifa invita gli... Leggi tutto...
Immagine
GB boccia accordo Brexit, incognite per la logistica
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La sera del 15 gennaio 2019, il Parlamento britannico ha respinto con ampia maggioranza la bozza dell'accordo firmato dal Primo ministro Theresa May... Leggi tutto...
Immagine
Corte UE conferma annullamento divieto acquisto di Tnt da Ups
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2019 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha confermato l'annullamento della decisione dell'Antitrust che ha bloccato... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed