TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Federtrasporti chiede attenzione sul distacco autisti

E-mail Stampa PDF

Il presidente dell'organismo che associa i consorzi dell'autotrasporto porta in primo piano l'accordo europeo sul distacco internazionale, che esclude il trasporto su strada.


Autista guida occhiali sole"Accade da tanto, troppo tempo, eppure ogni volta mi stupisce: l'autotrasporto merci non interessa a nessuno": così esordisce Claudio Villa, presidente del Gruppo Federtrasporti in una nota diffusa il 6 ottobre 2017, parlando dell'esclusione dell'autotrasporto dall'accordo raggiunto dai ministri del Lavoro europei sulla riforma del distacco internazionale. "Stiamo parlando di un istituto, come il distacco dei lavoratori all'interno dell'Europa che all'atto pratico serve ad abbattere il costo del lavoro. Ma va a vantaggio soltanto delle aziende di alcune aree e danneggia fortemente quelle di altre".
Villa critica il silenzio che in Italia ha accompagnato la notizia dell'esclusione dell'autotrasporto dalla riforma del distacco, al contrario i altri Paesi, come la Francia, dove questo è un tema all'ordine del giorno e non solo tra gli addetti ai lavori: "La Francia, anche tramite iniziative personali del presidente Macron si è molto spesa sull'argomento, mentre in Italia il tema non riesce a trovare posto né nell'agenda politica, né sulle pagine dei giornali".
Villa ricorda anche che in Italia sono praticate forme illegali i distacco, anche a causa della corsa al ribasso delle tariffe dell'autotrasporto: "Soltanto tra il 2015 e il 2016, stando ai dati dell'Ispettorato del Lavoro, le forme irregolari di distacco nel solo autotrasporto sono cresciute del 116%. Così alla fine sommando regolarità a irregolarità si determina una conseguenza evidente: il costo del trasporto scende in maniera decisa e preoccupante. E di questo, forse, in molti saranno contenti. Ma non sarà proprio questo contenimento delle tariffe da pagare per movimentare le merci a indurre tanti a restare in silenzio sull'argomento?".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1205

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed