TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Aumenta integrazione tra veicolo e smartphone

E-mail Stampa PDF

Ford e Toyota collaborano per lo sviluppo e la gestione di una piattaforma software che fornisca ai clienti una maggiore integrazione tra il veicolo e lo smartphone.


Connessione schema Fotolia 123019027 XSNell'epoca dell'iper-connessione il consumatore pretende che i propri dispositivi elettronici siano fruibili e controllabili in qualsiasi momento, soprattutto durante la guida di una autovettura. Per rispondere a questa esigenza, Ford Motor Company e Toyota Motor Company hanno costituito SmartDeviceLink (SDL) Consortium, un'associazione – senza scopo di lucro – per lo sviluppo e la gestione di una piattaforma software open source (l'algoritmo del programma è libero).
L'obiettivo di SDL è di fornire agli automobilisti un accesso facilitato alle applicazioni del proprio telefono di ultima generazione, utilizzando gli apparati che il veicolo mette a disposizione, come i comandi vocali e lo schermo touchscreen. I tecnici sviluppatori del programma vogliono creare una completa integrazione tra il veicolo e lo strumento elettronico, mentre si conduce il mezzo, l'automobile diviene l'estensione del telefono, garantendo semplicità, comodità e sicurezza.
La tecnologia di SmartDeviceLink si basa sul software AppLink che Ford ha messo a disposizione e che attualmente è integrato su oltre cinque milioni di veicoli. Inoltre, questa piattaforma open source consente alle case automobilistiche e ai fornitori di servirsi di uno standard uniforme di riferimento per l'integrazione delle applicazioni.
Mazda Motor Corporation, il Gruppo PSA, Suzuki Motor Corporation e Fuji Heavy Industries sono stati i primi costruttori di automobili ad aderire al consorzio, a cui si sono aggiunti Elektrobit, Luxoft e Xevo in qualità di fornitori di software automotive. "La connessione tra smartphone e l'interfaccia del veicolo è uno degli aspetti relativi all'infotainment più importanti. Utilizzando SmartDeviceLink saremo in grado di fornire questo servizio ai nostri clienti in modo sicuro e protetto", ha dichiarato Shigeki Tomoyama, dirigente tecnico di Toyota.

Davide Debernardi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1343

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed