TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Dal 2020 più combinato strada-rotaia al Brennero

E-mail Stampa PDF

La decisione delle ferrovie austriache ÖBB come prima misura concreta per potenziare il servizio sul corridoio internazionale. L'autostrada viaggiante arriverà a 24 coppie tra Wörgl e Brennersee e a dieci su Trento. Nuove relazioni con Regensburg.


Ralpin terminal rola friburgo camion su trenoLa formula dell'autostrada viaggiante non è mai stata accantonata, ma solo lasciata come opzione diventata nel frattempo quasi di nicchia, e ora le ferrovie federali austriache ÖBB intendono rilanciare i servizi RoLa (dal tedesco Rollende Landstrasse). La decisione arriva ad agosto 2019, prima misura concreta di attuazione in seguito al vertice sui trasporti per il corridoio del Brennero tenutosi a fine luglio 2019 a Berlino. L'autostrada ferroviaria, pur tra alterne fortune, è stata per anni una formula attraente ed efficace per ridurre il traffico commerciale su strada lungo il principale itinerario tra Italia e Austria. Poi si è definitivamente imposto il traffico combinato non accompagnato, per i suoi innegabili vantaggi tecnici ed economici. Ma ora l'emergenza nelle relazioni stradali sul Brennero impone di ricorrere a ogni misura efficace e quindi anche a riconsiderare la formula dell'autostrada viaggiante.
Attualmente, a livello di pianificazione, ci sono 18 coppie di treni sull'asse tra Wörgl e Brennersee (a ridosso del confine di Stato) e tre treni per direzione nella tratta tra Wörgl e Trento. Con l'inizio della fase di potenziamento del servizio a gennaio 2020, si dovrebbe arrivare a 21 treni al giorno sull'asse Wörgl-Brennersee, mentre a gennaio 2021 si salirà a 24 coppie, mentre tra Wörgl e Trento sono previste dieci relazioni nei due sensi. Inoltre, si pensa anche a estendere il servizio dell'autostrada ferroviaria garantendo nuove relazioni. Da gennaio 2020 un treno RoLa collegherà tutti i giorni Regensburg (Ratisbona) con Trento, ad aprile dello stesso anno l'offerta salirà a quattro treni giornalieri, mentre nel gennaio 2021 saranno disponibili tutti i giorni cinque treni per direzione.
L'aumento della capacità di trasporto, secondo i piani di ÖBB dovrebbe passare dai 206mila veicoli industriali l'anno che possono essere caricati sugli appositi carri intermodali a oltre 447mila. Ciò significa che sarà possibile ridurre l'impatto del traffico pesante sulle strade del Tirolo di circa 1.300 mezzi al giorno. Con benefici non solo per la congestione stradale, ma anche dal punto di vista dell'inquinamento acustico in quando il gruppo ÖBB Rail Cargo in prospettiva disporrà di carri merci tutti di tipo silenzioso (saranno il 90% nel 2021). Inoltre, solo in Tirolo sono installati 80 km di barriere antirumore (970 km in tutta l'Austria). La RoLa viene vista come risposta adatta a superare l'attuale emergenza fino a che sarà disponibile il tunnel ferroviario di base del Brennero con le rispettive tratte di accesso. A quel punto i servizi ferroviari merci saranno profondamente rivisti.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1172

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed