TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Vola piatto il cargo aereo a settembre 2018

E-mail Stampa PDF

Le rilevazioni della Iata sul traffico aereo delle merci mostrano che a settembre 2018 è aumentato del 2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, con un tasso invariato rispetto ad agosto, ma sotto la media degli ultimi cinque anni.


Aeroporto carrelli.cargo aereo alaIl cargo aereo globale cresce anche a settembre, ma non entusiasma perché il tasso di crescita del traffico sulla stesso mese dell'anno scorso, espresso in tonnellate per chilometri, è del 2%, uguale a quello del mese precedente, ma ben sotto la media del 5,1% rilevata nell'ultimo quinquennio. Inoltre, la capacità di stiva è aumenta più della domanda del trasporto, ossia del 3,2% e settembre è il settimo mese consecutivo in cui la crescita dell'offerta supera quella della domanda, anche se la Iata commenta che "i rendimenti sembrano crescere". L'associazione delle compagnie aeree ritiene il dato della crescita del traffico "debole", caratteristica causata da una contrazione globale dell'esportazione delle imprese manifatturiere, la prima da giugno 2017, e tempi di consegna da parte dei fornitori più lunghi (che quindi non richiedono il trasporto aereo).
"Ma ci sono anche alcune notizie positive", commenta il direttore generale e amministratore delegato di Iata, Alexandre de Juniac. "Per esempio, la forte fiducia dei consumatori va di pari passo con l'espansione dell'e-commerce internazionale per dare un impulso al trasporto aereo. Il messaggio principale per il settore è la necessità di modernizzare i processi. C'è qualche progresso con la lettera elettronica, che diventa il documento predefinito sulle rotte commerciali dal 2019. Ma c'è molto di più che deve essere fatto con i Governi e la filiera, per portare i processi di trasporto aereo nell'era moderna".
Analizzando il traffico in ambito regionale, appare che Asia Pacifico, Nord America ed Europa hanno un tasso di crescita simile e inferiore al dato globale, ossia 1,2% la prima regione e 1,5% le altre due, mentre America Latina e Medio oriente sono sopra la media (rispettivamente 2,9% e 6,6%). Cala invece l'Africa del 2,1%.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 918

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed