TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Aviazione libica bombarda petroliera nel porto di Derna

E-mail Stampa PDF

Un apparecchio delle forze aeree della Libia ha colpito domenica 4 gennaio 2014 con due bombe la petroliera Araevo, noleggiata dalla compagnia petrolifera libica National Oil Corporation. Morti due membri dell'equipaggio.


Araevo ancoraLa guerra civile in Libia si muove anche sulle rotte del petrolio, i cui pozzi sono contesi da quello che è considerato il Governo ufficiale (che ha sede a Tobruk) e gruppi ribelli formati da militanti islamici (che hanno un secondo Governo a Tripoli). Da mesi si combatte anche nel porto di Derna, città controllata dai ribelli islamici e attaccata dalle forze regolari. L'attacco aereo di oggi rientra in questa battaglia. Secondo il portavoce dell'Esercito libico, il colonnello Ahmed Mesmari (citato dalla BBC), la nave è stata colpita da due bombe perché aveva rifiutato un'ispezione prima di entrare nel porto di Derna. L'agenzia Reuters riferisce che l'esercito sospettava che a bordo della petroliera ci fossero ribelli armati.
La nave era stata noleggiata dalla compagnia greca Aegean Shipping Enterprises Company alla società petrolifera libica National Oil Corporation, che ha dichiarato alla BBC che la nave aveva caricato 13mila tonnellate di prodotti petroliferi a Brega (altro porto libico) e doveva scaricarle in un impianto per la produzione di energia e di purificazione dell'acqua di Derna. Sulla nave c'erano 26 membri dell'equipaggio di nazionalità greca, rumena e filippina. Due sono morti (un greco e un rumeno) e due feriti. Non risultano perdite di materiale in mare.
L'agenzia Reuters riferisce che il Governo greco ha condannato l'attacco e ha già preso contatti con l'Onu e l'Unione Europea per prendere provvedimenti contro il Governo legittimo libico per un'azione definita "codarda". Il Governo greco chiede di fare chiarezza sull'accaduto, punendo i responsabili e risarcendo le vittime. La petroliera Araevo (IMO 9009009) è stata varata in Ucraina nel 1991 e ha bandiera liberiana.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 4921

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed