Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Virgin Atlantic Cargo atterra alla Malpensa

    Virgin Atlantic Cargo atterra alla Malpensa

    Virgin Atlantic Cargo avvierà da settembre 2020 due servizi settimanali tra l’aeroporto di Londra Heathrow e quello di Milano Malpensa con capacità di cinquanta tonnellate per ogni volo.

Podcast K44

Normativa

Per Messina il prezzo del trasporto deve aumentare

L'industria beneficia di prezzi per la logistica troppo bassi, secondo Stefano Messina, presidente di Assarmatori: "È giunto il momento in cui il trasporto debba a costare di più, perché oggi è troppo basso per l'industria", ha affermato l'armatore genovese dal palco di un convegno dedicato alla sostenibilità della logistica organizzato alla Spezia nell'ambito di Bilog. Nel suo intervento, Messina ha posto l'accento sulla sostenibilità economica del trasporto merci, un aspetto non secondario rispetto alla sostenibilità ambientale o sociale richiamata poco prima da Nereo Marcucci, past president di Confetra.
Messina ha aggiunto che "inizia una frenata all'eccesso di capacità nel trasporto marittimo di container" e questo non può che far piacere alle compagnie di navigazione, che potranno così rialzare i noli dopo anni di sofferenza. Marcucci ha poi focalizzato l'attenzione sulla sostenibilità sociale del trasporto merci, enfatizzando lo scarso interesse alla creazione di valore e di occupazione da parte di molti operatori: "La logica delle acquisizioni verticali e orizzontali nel settore dei container è solo quella di asfaltare" ha detto riferendosi alle razionalizzazioni di risorse (in particolare umane) conseguenti a fusioni e acquisizioni fra società. "Nei porti italiani vedo un rischio di monopoli non solo del lavoro e della ricchezza ma anche della sovranità nazionale", ha concluso Marcucci.
Daniele Rossi, presidente di Assoporti, ha posto alcune domande: "Siamo sicuri di essere sulla strada giusta in tema di sostenibilità dei trasporti e dei porti in Italia? Mi domando se sia giusto inseguire la bulimia di container dei porti del Nord Europa prestandoci a questa smania espansionistica infrastrutturale cinese. Forse è il momento di fermarsi a pensare se e quali opere sono necessarie nel nostro Paese. Non conviene semmai scommettere di più sul trasporto ferroviario?". Una riflessione condivisa anche da Marcucci, che ha suggerito di ripartire dal programma d'interventi Connettere l'Italia partorito dal ministero dei Trasporti sotto la guida dell'allora ministro Delrio.
Tra i relatori del convegno c'era Zeno D'Agostino, presidente dell'Autorità portuale di Trieste e vicepresidente di Espo, che ha affermato: "In tema di sostenibilità, l'indirizzo e il contributo principale deve arrivare dal pubblico, non possono essere solo i privati a farsene carico. Il pubblico deve avere più conoscenze e competenze della materia". Anche D'Agostino si è soffermato sul gigantismo navale sostenendo che "con navi portacontainer da 24mila teu non c'è nessun vantaggio operativo. Semmai si generano diseconomie di scala sul lato terra che gli stessi vettori, in molti casi attivi anche come terminalisti, devono poi fronteggiare. Il gigantismo navale prosegue perché in Asia il mercato della cantieristica è drogato da paesi come Cina, Corea e Giappone. Con una nave da 24mila teu il costo medio di ogni container trasportato è la stessa che si ottiene con navi da 18mila teu".

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Secondo indiscrezioni provenienti dalla Francia, sei Paesi comunitari stanno presentando ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità, che riforma l’autotrasporto internazionale.

Logistica

  • Arcese potenzia la logistica in Romania

    Arcese potenzia la logistica in Romania

    La filiale rumena di Arcese Trasporti ha affittato una piattaforma logistica di 6500 metri quadrati nel parco logistico WDP di Dragomirești, dove è già presente con un impianto di 4500 metri quadrati.

Mare

  • Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Il Gruppo Grendi aumenta la frequenza della rotta per rotabili tra Marina di Carrara e Cagliari e conferma l'investimento sulla piattaforma logistica di Olbia, che si affianca a quelle di Cagliari e Sassari.